Arte contemporanea‎Mostre a Napoli

scelta da noi

Assunta Saulle. Universi e Mondi / Laetitia Ky. Lo Sguardo di Medusa

  • Quando:   03/03/2023 - 05/05/2023
  • evento concluso
Assunta Saulle. Universi e Mondi / Laetitia Ky. Lo Sguardo di Medusa

Si inaugura venerdì 3 marzo 2023 alle ore 18 presso il LAB.oratorio della Fondazione Made in Cloister, in Piazza Enrico de Nicola 48 a Napoli, la mostra bipersonale di Assunta Saulle e Laetitia Ky.
Le due esposizioni, prodotte da Andrea Aragosa per Black Tarantella con la collaborazione di Lis10 Gallery, mettono in evidenza gli universi creativi di due giovani artiste che, grazie alla peculiarità dei loro stili e delle loro poetiche, si sono imposte all’attenzione del pubblico e della critica del panorama artistico nazionale e internazionale.

Lo spazio espositivo di Made in Cloister mette a confronto due percorsi artistici differenti in dialogo tra loro. Quello dell’italiana Assunta Saulle, dal titolo “Universi e Mondi” a cura di Simon Njami, scandito da 6 installazioni che uniscono sinergicamente l’oggettività della fotografia con la soggettività plastica espressiva della scultura polimaterica. E quello dell’ivoriana Laetitia Ky, intitolato “Lo Sguardo di Medusa” e curato da Alessandro Romanini, con un ciclo di 12 fotografie e 4 dipinti (acrilico/tela) che hanno come soggetto la stessa artista, il cui corpo diviene supporto e strumento di rivendicazione identitaria.
L’evento ospitato da Made in Cloister, offre al pubblico la possibilità di osservare due percorsi creativi assolutamente personali, innovativi e speculari. Un viaggio introspettivo nelle infinite possibilità di coscienza e creazione dell’universo femminile. Entrambe le artiste, riconosciute per l’originalità della loro poetica e per l’attitudine etica al lavoro creativo, elaborano una poetica multidisciplinare, dando vita a dispositivi che incoraggiano lo spettatore alla produzione di pensiero.

La mostra resterà esposta a Napoli fino al 5 maggio 2023 e si potrà visitare dal mercoledì al sabato dalle ore 11 alle 19 e la domenica dalle ore 10 alle ore 14. Il giorno del vernissage (3 marzo ore 18) l’ingresso è gratuito, mentre negli altri giorni è previsto un biglietto d’ingresso di 5 euro.

Simon Njami, curatore della mostra della Saulle, illustra perfettamente nel testo dedicato alla mostra le complesse articolazioni connesse al tema scelto dall’artista campana, ispirato al terzo dei Dialoghi Cosmologici di Giordano Bruno, “De l’infinito, universo e mondi” pubblicato a Londra nel 1584. Assunta Saulle orchestra in maniera armonica un complesso di materiali: vetro, ceramica, acciaio, legno carbonizzato, fotografia e scultura si articolano espressivamente mettendo in dialogo natura e alchimia.
Il ciclo fotografico e i dipinti che costituiscono la mostra “Lo Sguardo di Medusa”, invece, rappresentano un’ulteriore tappa nel percorso di ricerca di Laetitia Ky e rivela diverse declinazioni dell’identità femminile, in un continente ricco e complesso come quello africano. L’artista ivoriana, infatti, ispirandosi al mito di Medusa, mette in primo piano l’identità femminile, misurandosi anche con la necessità impellente di vedere riconosciuti i diritti minimali, nell’ambito di una cultura fortemente maschilista. Con le sue “sculture capillifere” mette in sinergia le dinamiche espressive e identitarie della body art con il valore documentale della fotografia, producendo un processo di riflessione e di rivendicazione. Gli stessi temi sono affrontati nella serie di dipinti realizzati appositamente per la mostra partenopea. Punto di partenza delle sue opere gli archivi fotografici che documentano le elaborate acconciature delle donne africane in generale e della Costa d’Avorio in particolare, nel periodo precoloniale, che vengono ricontestualizzate nella sua poetica, divenendo elementi e simboli di una rivendicazione d’identità culturale e di genere.

Assunta Saulle (Salerno 1987) - artista
Artista e Restauratore dei beni culturali, nata a Scafati (SA) nel 1987, ha frequentato l’Accademia di belle Arti di Napoli dove ha studiato restauro di opere d’arte moderne e contemporanee, specializzandosi in seguito, nel settore del restauro lapideo conseguendo il diploma accademico di II livello in Restauro a ciclo unico abilitante alla professione di restauratore dei beni culturali. Oltre a lavorare come restauratore dei beni culturali, approfondisce lo studio della fotografia, del disegno, della pittura, della ceramica invetriata, della videoarte e delle installazioni multimediali. Il tema principale della sua ricerca è lo scorrere del tempo, analizzandone la fugacità̀ con l’alta aspirazione di indagare la realtà̀ e la moltitudine delle forme, oltre lo sguardo del mondo visibile.... leggi il resto dell'articolo»

Laetitia Ky (Abidjan 1996) - artista
Laetitia Ky è un'artista femminista della Costa d'Avorio, che crea sculture dai suoi capelli intrecciati. Ha una laurea in Economia presso l’Institut National Polytechnique Félix Houphouët-Boigny a Yamoussoukro. Nel 2016 ha iniziato a realizzare sculture intrecciandosi i capelli e pubblicando fotografie sui social. Realizza le sue trecce scultoree incorporando vari materiali: fili di metallo, appendini, fili, cera o extension per capelli. Il femminismo è una delle sue fonti di ispirazione, soprattutto il movimento #MeToo. A volte lavora con marchi di moda per promuovere i loro prodotti usando le sue sculture di capelli, come con il marchio di calzature etiche Umòja alla fine del 2019, Marc Jacobs nel 2020 o Giuseppe Zanotti nel 2021. Recita nel film La Nuit des rois di Philippe Lacôte, selezionato alla Mostra del Cinema di Venezia 2020 nella sezione Orizzonti. Nel 2018 è stata uno dei venti giovani più promettenti distinti dalla classifica On The Rise Côte d'Ivoire. Lo stesso anno ha ricevuto uno dei tre Prix Jeunesse Francophone nella categoria Blog, influenza digitale e innovazione dei media. Secondo la rivista Paper lei è uno dei 100 nuovi talenti da seguire nel 2019. A fine 2019 ha vinto la prima edizione della categoria Creazione Digitale del concorso Edite Model Look, organizzato in partnership con l'applicazione TikTok. Nel 2020 è una delle finaliste nella categoria “Instragrammers” della dodicesima edizione degli Shorty Awards. Espone alla Biennale di Venezia 2022, 59 Esposizione Internazionale d’arte, presso il Padiglione della Costa d’Avorio.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Assunta Saulle. Universi e Mondi / Laetitia Ky. Lo Sguardo di Medusa

Apertura: 03/03/2023

Conclusione: 05/05/2023

Organizzazione: Andrea Aragosa per Black Tarantella con Lis10 Gallery

Curatore: Simon Njami e Alessandro Romanini

Luogo: Napoli, LAB.oratorio della Fondazione Made in Cloister

Indirizzo: Piazza Enrico de Nicola 48 - Napoli

Inaugurazione: venerdì 3 marzo alle ore 18

Orari: dal mercoledì al sabato dalle ore 11 alle 19 e la domenica dalle ore 10 alle ore 14.

Ingresso: il giorno del vernissage (3 marzo ore 18) l’ingresso è gratuito, mentre negli altri giorni è previsto un biglietto d’ingresso di 5 euro.

Per info: tel. 081 18191601

Sito web per approfondire: https://www.madeincloister.com/



Altre mostre a Napoli e provincia

Fotografia Arte visiva

Mario Amura. Napoli Explosion

Fino al 1 aprile 2024 Mario Amura porta la sua "Napoli Explosion" al Museo Capodimonte immortalando i fuochi d'artificio che Napoli mette in scena intorno al Vesuvio ogni ultimo dell'anno. leggi»

14/12/2023 - 01/04/2024

Campania

Napoli

Ingresso libero

Pittura del '600 Pittura del '500

La presa di Cristo. Caravaggio

Dal 2 marzo al 16 giugno 2024 "La presa di Cristo", capolavoro di Caravaggio è esposto nella sede della Fondazione Banco di Napoli. leggi»

02/03/2024 - 06/06/2024

Campania

Napoli

Arte contemporanea‎

Fabrizio Cotognini. Phtongos

Dal 22 febbraio al 30 marzo la Fondazione Morra Greco presenta a Napoli "Phtongos", una personale di Fabrizio Cotognini. leggi»

22/02/2024 - 30/03/2024

Campania

Napoli

Ingresso gratuito

Arte contemporanea‎

Richard Wathen. Unfolding the moon

Dal 16 febbraio al 19 aprile 2024 Solito - Galleria S3 di Napoli presenta Richard Wathen con "Unfolding the moon". leggi»

16/02/2024 - 19/04/2024

Campania

Napoli

Arte contemporanea‎

Philip Colbert. House of the Lobster

Le aragoste pop di Philip Colbert arrivano al MANN, Museo Nazionale Archeologico di Napoli che diventa "House of the lobster" fino al 1 aprile 2024. leggi»

26/01/2024 - 01/04/2024

Campania

Napoli

Illustrazione

Haravec. Gli esperimenti del principe di Sansevero nelle illustrazioni di Daniela Pergreffi

Il Museo Cappella Sansevero e Off Gallery a Napoli presentano la mostra "Haravec", gli esperimenti del principe di Sansevero nelle illustrazioni di Daniela Pergreffi, dal 31 gennaio al 4 marzo 2024. leggi»

31/01/2024 - 04/03/2024

Campania

Napoli

Arte contemporanea‎

Eugenio Tibaldi. Why a Fable?

Dal 20 gennaio al 20 aprile 2024 la Galleria Umberto Di Marino ospita "Why a Fable?", mostra personale di Eugenio Tibaldi, leggi»

20/01/2024 - 20/04/2024

Campania

Napoli

Arte moderna Arte contemporanea‎

Vitalità del Tempo

Le Gallerie d'Italia - Napoli di Intesa Sanpaolo aprono al pubblico il rinnovato percorso espositivo dedicato alle opere del Novecento delle collezioni del Gruppo: "Vitalità del Tempo". leggi»

21/12/2023 - 21/06/2024

Campania

Napoli

Pittura del '800

Napoli al tempo di Napoleone. Rebell e la luce del Golfo

Intesa Sanpaolo apre al pubblico dal 23 novembre 2023 al 7 aprile 2024 alle Gallerie d'Italia a Napoli, la mostra Napoli al tempo di Napoleone. Rebell e la luce del Golfo, dedicata a Joseph Rebell. leggi»

23/11/2023 - 07/04/2024

Campania

Napoli