Fotografia Scultura Video art DisegnoMostre a Bologna

Atelier dell'Errore. Idolo

  • Quando:   29/01/2024 - 10/02/2024
  • evento concluso
Atelier dell'Errore. Idolo
Atelier dell'Errore, IDOLO, 2019 (dettaglio). Foto AdE BIG, Courtesy Atelier dell'Errore

Dal 29 gennaio al 10 febbraio, in occasione della 50esima edizione di Arte Fiera e di ArtCity Bologna 2024, il LabOratorio degli Angeli ospita un intervento site-specific di Atelier dell'Errore (AdE) dal titolo "Idolo" a cura di Leonardo Regano.

Gli spazi dell'antico ex Oratorio di Santa Maria degli Angeli, oggi adibito a laboratorio di restauro, si aprono al dialogo con il contemporaneo accogliendo il collettivo fondato dall'artista Luca Santiago Mora. Per l'occasione, AdE presenta un'installazione dedicata che riunisce la complessità dei loro diversi linguaggi espressivi: disegno, video, fotografia, scultura.

"Idolo" è un progetto che, nelle sue molteplici risonanze visive ed esperienziali, propone un dialogo intimo tra l'opera di AdE e lo spazio espositivo, assorbito e trasformato attraverso gli interventi.

L'ingresso in mostra avviene nell'incontro dell'installazione fotografica intitolata a Castore (2018) e Polluce (2018), i due Diòscuri, entità benevoli e protettrici, che segnano il tragitto verso il cuore dell'intervento di AdE. Alle pareti dell'ex Oratorio, in dialogo con i sovrastanti residui affrescati dei tre grandi ovali che ritraggono tre grandi donne dell'Antico Testamento, la Grande Cellula Madre (2023) omaggio intrinseco alla femminilità creatrice, svela l'inizio di ogni cosa. Essa è una matrice informe che da vita e origine a questo immaginifico bestiario, fatto di esseri insettiformi e di presenze aliene che invadono e trasformano l'ambiente che le ospita. Alcune delle loro possibili declinazioni formali si dipanano dalle 12 Cellule Oracolari (2020) che ritroviamo allestite a parete accanto alla grande cellula, quali prodomi nucleici di energia fluttuate e luminosa in atto di incarnarsi. Alla parete opposta, il monumentale The Ghost Parade (2023) ritrae una parata di 4 enormi creature fantasmatiche evidenziate da enigmatiche rotondità in foglia oro. probabilmente generate proprio da questa azione generativa mitica.

Al centro dell'ex Oratorio si erge una sorta di Montagna Sacra che diventa ostensorio del suo idolo (Idolino rosso, 2019), opera presentata per la prima volta in una mostra, una scultura-aracneiforme che districa i suoi arti nello spazio circostante quale ammonimento del processo divinatorio in atto. Questa installazione site-specific cresce e si arricchisce nel rapporto con ciò che la circonda inglobando nella sua struttura elementi appartenenti allo stesso spazio espositivo, in uno scambio osmotico con il LabOratorio che è così ispirazione e nutrimento del processo creativo messo in atto dal collettivo. Idealmente, la seconda scultura in mostra, Idolino nero (2018), blocco unico di grafite su base di ottone, ribadisce il rapporto con l'atto creativo: la grafite è la materia di base del disegno, tecnica che ha dato fondamento e inizio all'opera di AdE.... leggi il resto dell'articolo»

Ai piedi della struttura-montagna si potrà intuire l'antro che dona rifugio alla Sibilla Àdica, personaggio mitico in grado cogliere gli ammonimenti dell'idolo e tradurli in messaggi e azione durante la performance prevista nelle giornate di sabato 3 e domenica 4 febbraio.

IDOL intervento performativo pensato per due personaggi: Pizia-Cassandra e Tiresia, interpretati da due performer di AdE: Nicole Domenichini e Matteo Morescalchi. Il testo centrale, performato in lingua originale, è un cut-up dai primi trenta "Cantos" di Ezra Pound introdotto e conchiuso, in un dialogo simbolico e biografico, con "Psalm III" di Allen Ginsberg.

Conclude il percorso espositivo il video Micro-Atlas (2018) allestito nella Sala della Biblioteca: il lento e circospetto muoversi di una Halyomorpha halys (meglio conosciuta come cimice marmorata o asiatica) su una versione in miniatura dell'Atlante di Zoologia Profetica, sotto lo sguardo pietrificato di uno dei giovani artisti dell'AdE, sembra suggerire l'idea di uno di quegli esseri descritti tra le pagine del libro che si approccia al nostro mondo, ristabilendo il confine tra immaginazione e realtà.

Atelier dell'Errore (AdE) è un collettivo artistico che si dedica alle arti visive e alla performance. Nasce nel 2002 come laboratorio di arti visive che l'artista Luca Santiago Mora ha dedicato ai bambini neuroatipici seguiti dalle aziende sanitarie locali di Reggio Emilia e Bergamo. Nel 2015, alcuni dei ragazzi che da anni frequentano i laboratori di AdE, compiendo i 18 anni, decidono di dedicarsi professionalmente a questa esperienza artistica. Nasce così il collettivo, completamente autonomo dal servizio sanitario pubblico. Dal 2018 il collettivo si costituisce come studio d'arte cooperativo in cui tutti i giovani artisti diventano soci lavoratori e si autofinanzia attraverso la vendita delle proprie opere. Fin dalla sua fondazione AdE è ospitato permanentemente dalla Collezione Maramotti. Fra le prossime mostre in programma: Vela d'Artista, Edipo Re, Venezia, in concomitanza con la 60° Biennale Internazionale d'Arte di Venezia; The Parliament of Marmots, Biennale Gherdëina 9, Val Gardena, Bolzano. Tra le performance, installazioni ed esposizioni personali recenti: Die Werkstatt, Richard Soulton, Roma (2024); Die Goldkammer, installazione permanente, Palazzo Torlonia, Roma (2024); Hic Sunt Dracones, GAM, Torino (2022); CHUTZPAH, The Human Safety Net-Generali, Procuratie Vecchie, Venezia (2022); In the gloom the gold gathers the light against it, performance, Teatrino di Palazzo Grassi, Venezia (2022); Red Light Gold Light, MASSIMODECARLO, Milano (2021); Carnevale degli Animali (Erranti) con Mario Brunello, performance, Teatro Comunale Bologna (2021).

Il LabOratorio degli Angeli, realtà storica conosciuta a livello nazionale, nasce dalla volontà di Maricetta Parlatore, che nel 1982 trasferisce l'attività presso la Chiesa sconsacrata di S. M. degli Angeli e l'attiguo Oratorio. Nel 2005 viene rilevato da Camilla Roversi Monaco, formatasi all'OPD di Firenze, ora docente dell'Accademia di Belle Arti di Bologna, che continua a rivestire il ruolo di direttore tecnico dell'azienda. Dal 2019 entra in società Andrea Del Bianco, chimico e restauratore, responsabile dei settori restauro carta e del contemporaneo. Il LabOratorio degli Angeli, in possesso di attestazione S.O.A. OS2-A class. II, opera sia nell'ambito del restauro architettonico sia delle opere mobili, e si distingue per interventi su manufatti di grande formato e di arte contemporanea. Grande attenzione viene riservata alle metodologie d'intervento, nel rispetto delle peculiarità delle singole opere. Il laboratorio si occupa inoltre di conservazione programmata, di sistemi espositivi, di perizie, di condition report, di ricerca, anche tramite collaborazioni con istituzioni pubbliche e private.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Atelier dell'Errore. Idolo

Apertura: 29/01/2024

Conclusione: 10/02/2024

Curatore: Leonardo Regano

Luogo: Bologna, LabOratorio degli Angeli

Indirizzo: via degli Angeli, 32 - 40124 Bologna

Inaugurazione: sabato 27 gennaio, 18.00-22.00

Orari: dal 29 al 31 gennaio e dal 5 al 10 febbraio lunedì – sabato, h 11.00-18.00 | Orari durante ART CITY Bologna 2024 giovedì 1 e venerdì 2 febbraio, h 11.00-18.00 | sabato 3 febbraio, h 11.00-24.00 | performance h 18.00 e h 21.00

domenica 4 febbraio, h 11-18; performance h 15 e h 17

Per info: +39 051 583200 | info@laboratoriodegliangeli.it 

Per prenotazione performance: eventi@laboratoriodegliangeli.it

Sito web per approfondire: https://www.laboratoriodegliangeli.it/



Altre mostre a Bologna e provincia

Arte contemporanea‎

BiCromie. Leonardo Santoli / Gianfranco Sergio

Millenium Gallery inaugura sabato 9 marzo alle ore 18.00, la mostra bipersonale BiCromie di Leonardo Santoli e Gianfranco Sergio a cura di Edoardo Di Mauro. leggi»

09/03/2024 - 30/03/2024

Emilia Romagna

Bologna

Altre arti

Stregherie. Iconografia, fatti e scandali sulle sovversive della storia

La mostra "Stregherie. Iconografia, fatti e scandali sulle sovversive della storia" arriva a Bologna, dal 17 febbraio al 16 giugno 2024, nelle splendide sale del quattrocentesco Palazzo Pallavicini. leggi»

17/02/2024 - 17/06/2024

Emilia Romagna

Bologna

Arte moderna Arte contemporanea‎ Fotografia

I preferiti di Marino. Capitolo I

"I Preferiti di Marino. Capitolo I" è la nuova mostra di Fondazione Golinelli, visitabile al Centro Arti e Scienze Golinelli di Bologna, dal 2 febbraio al 2 giugno 2024. leggi»

02/02/2024 - 02/06/2024

Emilia Romagna

Bologna

Ingresso libero

Arte moderna

Mario De Maria. Ombra Cara

Dal 21 marzo al 30 giugno 2024, a cent'anni dalla morte il Museo Ottocento Bologna celebra la figura del pittore simbolista Mario De Maria, noto anche come "Marius Pictor". leggi»

21/03/2024 - 30/06/2024

Emilia Romagna

Bologna

Arte contemporanea‎

Mimmo Paladino. Nel Palazzo del Papa

Nel 50esimo anniversario di Arte Fiera l'artista di fama internazionale Mimmo Paladino torna a Bologna con "Mimmo Paladino. Nel Palazzo del Papa", dal 1 febbraio al 7 aprile 2024. leggi»

01/02/2024 - 07/04/2024

Emilia Romagna

Bologna

Arte contemporanea‎

Sergio Lombardo 1960–1970

Villa delle Rose a Bologna accoglie la retrospettiva "Sergio Lombardo 1960-1970" che si concentra su un decennio decisivo nell'attività dell'artista, protagonista dell'avanguardia Pop. leggi»

28/01/2024 - 24/03/2024

Emilia Romagna

Bologna

Ingresso gratuito

Arte contemporanea‎

Greta Schödl. Il tempo non esiste

Greta Schödl, grande artista e performer austriaca, è la protagonista dell'evento espositivo Il tempo non esiste, promosso dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. leggi»

26/01/2024 - 17/03/2024

Emilia Romagna

Bologna

Ingresso libero

Fotografia

Mary Ellen Bartley: Morandi's Books

Il Museo Morandi del Settore Musei Civici Bologna è lieto di presentare la mostra Mary Ellen Bartley: MORANDI'S BOOKS, a cura di Alessia Masi, prima personale in Italia della fotografa statunitense. leggi»

31/01/2024 - 07/07/2024

Emilia Romagna

Bologna

Arte contemporanea‎

Gianni Emilio Simonetti. Windows on Analogy, Finestre sull'Analogia

AF Gallery di Bologna presenta Gianni Emilio Simonetti cone "Windows in Analogy, Finestre sull'Analogia" dal 25 gennaio al 23 marzo 2024. leggi»

25/01/2024 - 23/03/2024

Emilia Romagna

Bologna

Ingresso libero in orario di apertura