Rinus Van de Velde. I am done singing about the past

  • Quando:   04/05/2024 - 06/07/2024

Arte contemporaneaMostre a Roma


Rinus Van de Velde. I am done singing about the past
Rinus Van de Velde, Overcrowded is too exaggerated..., 2024. Oil pastel on paper 201,5 x 112 cm.

Dal 4 maggio al 6 luglio 2024 Tim Van Laere Gallery Rome presenta "I am done singing about the past", l'ottava mostra personale di Rinus Van de Velde dall'inizio della sua collaborazione con Tim Van Laere Gallery nel 2011, nonché la sua prima mostra personale nello spazio romano della galleria.

Rinus Van de Velde è un artista totale che esplora costantemente la tensione tra finzione e realtà attraverso l'uso di diversi media come disegni, installazioni, ceramiche e film. I suoi disegni sono il fulcro della sua pratica artistica nei quali costruisce un multiverso di storie in cui altera la propria storia in un'autobiografia fittizia. In queste narrazioni intreccia la realtà con la finzione, il che gli dà la libertà di impossessarsi di tutto ciò che entra nel suo mondo. Ha già creato diversi alter ego che gli consentono di appropriarsi di personaggi diversi ed esplorare mondi che non gli appartengono (ancora). In tutti questi mondi diversi, il punto di riferimento costante è l'artista stesso. Mediante impersonificazioni, bugie costruite e appropriazioni, si avvicina alla scoperta della verità sulla propria identità e sulla propria arte.

All'inizio della sua carriera era attratto soprattutto dalla tecnica del carboncino, dove i disegni si distinguevano chiaramente dalla realtà presentando un universo in bianco e nero per le narrazioni di Van de Velde. Negli ultimi anni ha ampliato la sua pratica di disegno aggiungendo il colore, a partire dai disegni a matita colorata, per consentire maggiori possibilità e stratificazioni nelle sue opere. Per più di dieci anni, Van de Velde ha cercato una tecnica di disegno a colori che avesse la stessa potenza espressiva e le stesse possibilità del carboncino. Ha trovato queste qualità nel pastello a olio, un materiale che gli permette di disegnare con le stesse modalità di potenza e fluidità del carboncino, offrendo al contempo una più ampia gamma di possibilità.

I am done singing about the past segna la prima personale dell'artista in Italia. In questa mostra presenta una nuova serie di disegni a carboncino,matita colorata e pastello a olio. Nei suoi disegni, l'artista codifica il mondo attraverso una raccolta di immagini e le combina nella narrazione della sua autobiografia fittizia. Secondo Van de Velde, dire una bugia è molto più interessante che dire la verità. Sognando a occhi aperti può viaggiare ovunque, fare gli incontri o le conversazioni più interessanti ed essere chiunque o qualsiasi cosa desideri essere. Le sue opere visualizzano questi viaggi immaginari in cui le verità interiori sono mascherate sotto la rete di bugie disposta dall'artista. I testi scritti a mano sotto i disegni offrono uno sguardo ai monologhi interiori di Van de Velde, rivelando le sue paure, le sue aspirazioni, i suoi desideri e il suo stato d'animo.

Rinus Van de Velde (°1983) vive e lavora ad Anversa, in Belgio. Mostre personali dell'artista si sono tenute in istituzioni internazionali tra cui Art Sonje Center, Seoul (2024); Jeonnam Museum of Art, Gwangyang (2024); Space ISU, Seoul (2024); Museum Voorlinden, Wassenaar (2023); BOZAR, Centre for Fine Arts, Bruxelles (2022); Kunstmuseum Luzern, Lucerna (2021); FRAC des Pays de la Loire (2021); KWM artcentre, Pechino (2019); Bærum Kulturhus, Sandvika (2019); Kunstpalais, Erlangen (2018); Nest, The Hague (2017); Kunstmuseum Den Haag, The Hague (2016); S.M.A.K., Gant (2015, 2008); Kunsthalle, San Paolo (2015); Centro de Arte Contemporáneo, Malaga (2013); Stedelijk Museum, Schiedam (2012); Institut für zeitgenössische Kunst, Nürnberg (2010) tra molti altri.... leggi il resto dell'articolo»

Le opere di Van de Velde sono presenti nelle collezioni di A.Z. Artgestion Collection, Bilbao; Belfius Art Collection, Bruxelles; CAC, Malaga; Colección SOLO, Madrid; Erasmus University, Rotterdam; Ghisla Art Collection, Locarno; FRAC des Pays de la Loire, Nantes; Karel De Grote Hogeschool, Anversa; Kunsthalle, San Paolo; Kunstmuseum Den Haag, The Hague; KPN Art Collection, Rotterdam; Kunstmuseum Luzern, Lucerna; KWM artcenter, Pechino; M HKA, Anversa; Museum Voorlinden, Wassenaar; S.M.A.K., Gand e la città di Anversa.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Rinus Van de Velde. I am done singing about the past

Roma - Tim Van Laere Gallery, Palazzo Donarelli Ricci

Apertura: 04/05/2024

Conclusione: 06/07/2024

Organizzazione: Tim Van Laere Gallery

Indirizzo: Via Giulia 98 - 00186 Roma

Opening: sabato 4 maggio 2024, 17.00 - 20.00

Orario: martedì-sabato 13.00-18.00

Per info: info@timvanlaeregallery.com | +39 0 697 603 423

Sito web per approfondire: https://www.timvanlaeregallery.com/



Altre mostre a Roma e provincia

Arte contemporaneamostre Roma

La perla è la malattia della conchiglia

Si intitola "La perla è la malattia della conchiglia" la mostra curata da Roberto Gramiccia e visitabile a Roma, alla Kou Gallery di via della Barchetta 13 dal 6 giugno all'1 luglio 2024. leggi»

06/06/2024 - 01/07/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Mario Ferrante | ...le stanze dei fenicotteri rosa e altre storie...

Venerdì 7 giugno alle ore 17:30 presso la galleria Edarcom Europa a Roma, verrà inaugurata la mostra personale di Mario Ferrante dal titolo "...le stanze dei fenicotteri rosa e altre storie...". leggi»

07/06/2024 - 28/06/2024

Lazio

Roma

Ingresso libero

Tattoo artmostre Roma

TATTile. Tattoo Art Exhibition

Il 30 maggio 2024 a Roma si tiene "TATTile" la Tattoo Art Exhibition che, decontestualizzando il tatuaggio, pone questa forma di arte contemporanea al centro di un'esperienza tattile e sensoriale. leggi»

30/05/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Extra Mind. Francesca Cesaroni e Paolo Bielli

Giovedì 26 giugno alle ore 19.00 la galleria Borghini Arte Contemporanea inaugura "Extra Mind" di Francesca Cesaroni e Paolo Bielli. leggi»

26/06/2024 - 26/07/2024

Lazio

Roma

Fotografiamostre Roma

UnderGRAund | Narrazioni visive del Grande Raccordo Anulare

Dal 14 al 22 giugno 2024 WSP Photography a Roma presenta "UnderGRAund. Narrazioni visive del Grande Raccordo Anulare", mostra fotografica collettiva. leggi»

14/06/2024 - 22/06/2024

Lazio

Roma

Ingresso libero e gratuito

Arte contemporaneamostre Roma

Alberto Branca. Spectrum

Dal 7 al 10 giugno 2024 bar.lina è orgogliosa di ospitare "Spectrum" del fotografo Alberto Branca che amplificare le voci e la visibilità delle sfide di salute mentale che la comunità LGBTQI+ affronta. leggi»

07/06/2024 - 10/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporaneamostre Roma

Andrea Barzini. Camerun

"Camerun" di Andrea Barzini, regista, scrittore e artista, apre alla Galleria MO.C.A. di Roma, a sostegno della scuola di musica del Maestro africano As’a Telong, dal 12 al 19 giugno 2024. leggi»

12/06/2024 - 19/06/2024

Lazio

Roma

Ingresso gratuito

Mostre multimedialimostre Roma

OxidAction. Relocating film decay

Dal 7 giugno al 31 luglio a Roma nell'ambito di Archivissima 2024, il percorso visuale e sensoriale "OxidAction / Relocating film decay" in cui il linguaggio fotografico e filmico creano nuovi immaginari. leggi»

07/06/2024 - 31/07/2024

Lazio

Roma

Arte modernamostre Roma

Aeropittura Futurista: Giulio D'Anna e gli Aeropittori Italiani

Dal 1 giugno al 5 luglio 2024 il Mitreo Arte Contemporanea a Roma presenta una grande esposizione sull'Aeropittura Futurista: "Giulio D'Anna e gli Aeropittori Italiani". leggi»

01/06/2024 - 05/07/2024

Lazio

Roma

Ingresso gratuito con registrazione obbligatoria