Caravaggio - di chiaro e di oscuro

  • Quando:   04/04/2024 - 07/04/2024
  • evento concluso

TeatroEventi e spettacoli a Milano


Caravaggio - di chiaro e di oscuro
Luigi D'Elia, Caravaggio - ph Matteo Groppo - courtesy Teatro Cristallo

Dal 4 aprile al 7 aprile 2024 al Teatro Oscar deSidera va in scena "Caravaggio - di chiaro e di oscuro".

Quanti dettagli servono per raccontare la storia di Michelangelo Merisi da Caravaggio?
C'è la peste da bambino, che gli porta via padre e nonno. La fame e la povertà da giovane pittore apprendista, il successo fulmineo e scapestrato, i litigi, le risse: tentati omicidi, agguati in strada, ferite denunce e un omicidio riuscito. Fughe precipitose e ritorni. Arresti, scarcerazioni, protettori, amanti, pene comminate, sentenze di morte. Una grazia arrivata troppo tardi.

Poi le tele, dato che lui gli affreschi proprio non li sapeva fare: solo a olio, riusciva. I soggetti, le fonti bibliche, apostoli santi madonne, amori poco sacri e molto profani. I quattro modelli che poteva permettersi e a rotazione usava in tutti i quadri: prostitute per madonne, giovani compagni di letto per angeli. Se stesso testimone in disparte. Un vecchio per tutto il resto. Opere dimenticate fino al Novecento, spesso rimosse, rifiutate dai committenti: troppo violente, scandalose, irriverenti, senza paradiso né speranza, "spropositate per lascivia e poco decoro". Troppo naturali, e questo è imperdonabile.
I viaggi e i soggiorni: Milano, Roma, Napoli, Malta, Messina, Napoli di nuovo, e poi l'ultimo approdo, Porto Ercole.

I corpi: nudi, vestiti, semi nudi e poco vestiti, vesti antiche, abiti contemporanei, lui che camminava per Roma spada al fianco, elegantissimo e straccione. Corpi provocatori e sensuali, ché in lui la sensualità trabocca: sulle labbra, nelle cosce aperte degli angeli, nei seni turgidi delle madonne e delle giuditte.

Ma soprattutto la sua mano, che con la stessa facilità impugna il pennello e la spada, e lo fa con la medesima violenza. Una mano scandalosa che si muove impudica e irrispettosa: penetra la ferita nel costato di Cristo per l'incredulità di san Tommaso. Decapita Oloferne senza che l'occhio abbassi lo sguardo. Guida la mano del santo analfabeta per insegnargli a leggere e scrivere. Senza misericordia né resurrezione mostra la Vergine morta e gonfia. Dipinge calcagni neri, unghie sporche, sangue a fiotti, orrore, notte, pochissima luce e tanta strepitosa, meraviglia selvaggia.... leggi il resto dell'articolo»

Francesco Niccolini e Luigi D'Elia raccontano a modo loro un altro frammento della natura selvaggia che sta a loro tanto a cuore. Dopo Zanna Bianca, Moby Dick e Tarzan, si allontanano dalla grande letteratura per sprofondare nella pittura più sublime e abissale, quella di Caravaggio. È il terzo racconto biografico della loro produzione, dopo André e Dorine e Cammelli a Barbiana. Realizzano questo nuovo lavoro insieme a Enzo Vetrano e Stefano Randisi, che per la prima volta si cimentano nella regia di un monologo.

Tutti insieme provano ad attraversare l'epoca d'oro della cultura italiana ed europea, quel primo Seicento che ha visto sbocciare i capolavori e le rivoluzioni più grandi del pensiero, dell'arte e della scienza occidentale: Shakespeare, Galileo, Cervantes, Gesualdo da Venosa e Caravaggio. Tutti insieme. Nati e morti tutti negli stessi anni. Tutti mossi dallo stesso scandaloso ardore.

Crediti:
di Francesco Niccolini con Luigi D'Elia regia Enzo Vetrano e Stefano Randisi

disegno luci Francesco Dignitoso

Una produzione Mesagne Capitale Cultura di Puglia 2023 – Umana Meraviglia Compagnia INTI di Luigi D'Elia Le Tre Corde – Compagnia Vetrano/Randisi Teatri di Bari.

Con il sostegno di Teatro Cristallo e PASSO NORD centro regionale residenze artistiche di montagna Trentino-Alto Adige/Südtirol sostenuto da MIC – Direzione Generale Spettacolo, Provincia Autonoma di Trento e Provincia Autonoma di Bolzano.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Caravaggio - di chiaro e di oscuro

Milano - deSidera Teatro Oscar

Apertura: 04/04/2024

Conclusione: 07/04/2024

Organizzazione: deSidera Teatro Oscar

Indirizzo: via Lattanzio 58/A - 20137 Milano (MI)

Biglietti: intero 22€/ ridotto 16€/ speciale 10€ in abbonamento

Per info: info@oscar-desidera.it tel. +39 334 8541004

Sito web per approfondire: https://www.oscar-desidera.it