Arte contemporanea‎Mostre a Milano

Alberto Garutti. Che Cosa Succede alle Stanze Quando Vanno via gli Uomini?

  • Quando:   14/01/2024 - 30/03/2024
Alberto Garutti. Che Cosa Succede alle Stanze Quando Vanno via gli Uomini?
Alberto Garutti, Senza Titolo, 1990, acrilico su tela, 100 x 80 cm, ©Eredi Alberto Garutti/Courtesy Glenda Cinquegrana Art Consulting

Dal 14 febbraio al 30 marzo 2024 Glenda Cinquegrana Art Consulting è lieta di presentare un omaggio ad Alberto Garutti (1948-2023) una delle figure di riferimento più importanti per l'arte italiana ed internazionale, recentemente scomparso.

Docente e ricercatore, ha indagato il rapporto committenza ed opera, fra arte pubblica, cittadino e istituzione. Ubicata nella sala principale della galleria, la project room presenta un nucleo significativo di opere in prestito da prestigiose collezioni private allo scopo di fornire un omaggio all'artista assieme ad una prospettiva a volo d'uccello sull'ampiezza e la profondità della sua ricerca. Il titolo del progetto, "Che Cosa Succede alle Stanze Quando Vanno via gli Uomini?" tratto da una serie di lavori allude, in una prospettiva a posteriori, a quello che resta dell'opera di un artista nel tempo.

La galleria presenta alcuni Orizzonti, lavori esposti alla Biennale di Venezia del 1990, focalizzati sul filo sottile che lega artista e collezionista committente; tre opere dalla serie Che cosa succede alle stanze quando vanno via gli uomini? che, concepite originariamente per una mostra al PAC di Milano, sono state esposte all'Istituto di Cultura Italiana di Madrid; infine, Tutti i passi che ho fatto nella mia vita mi hanno condotto qui ed ora, realizzata per l'aeroporto di Malpensa a Milano. Attraverso un nucleo di opere significative, la project room intende omaggiare l'artista e offrire spunti di riflessione sul percorso che Garutti ha costruito in un quarantennio di ricerca sul rapporto sempre mutevole e impegnativo che l'opera ingaggia con il pubblico.

Note Biografiche

Alberto Garutti (Galbiate, LC, 1948 – Milano, 2023) è stato un artista e docente all'Accademia di Belle Arti di Bologna dal 1990 al 1993, all'Accademia di Brera dal 1993 al 2013, al Politecnico di Milano e allo IUAV di Venezia. Nel corso della sua carriera ha partecipato, fra le numerose mostre internazionali, tre volte alla Biennale di Venezia (1990, 2010, 2014), all'Istanbul Biennale (2001), alla rassegna Arte all'Arte (2001-2005) alla Maratona della Memoria alla Serpentine Gallery di Londra (2012). Mostre personali selezionate: Credo di ricordare, 1974, Museo Chini, Borgo San Lorenzo, Firenze, 2022; Alberto Garutti, Galleria Massimo Minini, Brescia, 2021; Alberto Garutti, Museo Pecci, Prato, Milano, 2014; Alberto Garutti. Didascalia/Caption, a cura di H. U. Obrist e P. Nicolin, PAC, Milano, 2012; 21x21. 21 artisti per il XXI secolo + Alberto Garutti, a cura di F. Bonami, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino, 2010; Dialoghi con la città, a cura di L. Cherubini, MAXXI, Roma, 2009; Dedicato agli abitanti delle case, in occasione di Artist-in-Residence, a cura di Y. Hasegawa, 21st Century Museum of Contemporary Art di Kanazawa, Kanazawa, JP, 2002; Galleria Plurima, Udine, 1995; Studio Giò Marconi, Milano, 1992; Alberto Garutti. Interno con natura morta, a cura di P. G. Castagnoli, PAC, Milano; Galleria Plurima, Udine, 1987; Galleria François Lambert, Milano, 1982; Galleria Banco, Brescia; Galleria Modern Art Agency, Art Basel 6, Basel, CH, 1976. Mostre collettive selezionate: Corridoio rosso, a cura di G. Agosti e J. Stoppa, progetto specifico per la XXII Esposizione Internazionale della Triennale di Milano, Milano, 2022; Punto di equilibrio. Pensiero spazio luce da Toyo Ito a Ettore Spalletti, a cura di B. Pietromarchi e M. Guccione, MAXXI L'Aquila, L'Aquila, 2021; The Gift. On Life and death, a cura di S. Raimondi, Palazzo della Ragione, Bergamo; Ti BergAmo - Una comunità, GAMeC, Bergamo, 2020; La strada. Dove si crea il mondo, a cura di H. Hanru, Museo MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma; DA UNO A DIECI, artists make carpets, Galleria Massimo Minini, Brescia, 2018; Take me (I'm yours), a cura di C. Boltanski, H. U. Obrist, C. Parisi e R. Tenconi, Pirelli Hangar Bicocca, Milano; The Raft – Art is (not) lonely, a cura di J. Fabre e J. De Vos, Mu.ZEE - Kunstmuseum aan zee, Oostende, BE; Da Io a Noi: la città senza confini, a cura di A. Mattirolo, Palazzo del Quirinale, Roma; Lightopia, MARCO Museo de Arte Contemporáneo, Monterrey, MX, 2017; Scenari di Terra, a cura di V. Caciolli, D. Ferrari, D. Isaia, P. Pettenella, A.a Tiddia, MART, Rovereto , Trento; FUNDAMENTALS, a cura di C. Zucchi, XIV Biennale di Architettura, Venezia; Lightopia, a cura di J. Kugler, Espace Fondation EDF, Parigi, FR, 2014; Memory Marathon, a cura di H. U. Obrist, Serpentine Gallery, Londra, UK; Forte piano: le forme del suono, a cura di A. Bonito Oliva, Auditorium Parco della Musica, Roma; Boulow Private Art Club, a cura di G. Mologni, Italian Pavilion Expo, Contemporary art fair, Shanghai, CN; Addio Anni 70. Arte a Milano 1969-1980, a cura di F. Bonami e P. Nicolin, Palazzo Reale, Milano, 2012; Beyond Entropy: when Energy becomes Form, a cura di S. Rabolli Pansera, XII Biennale di Architettura, Venezia, 2010; Camera con vista, Arte e interni in Italia 1990-2000, a cura di C. Gian Ferrari, Palazzo Reale, Milano, 2007; XIV Esposizione Quadriennale d'Arte, Galleria Nazionale Arte Moderna, Roma, 2005; Sound Projects, a cura di Associazione Culturale Zerynthia, con la partecipazione in the Radio Arte Mobile Project, Utopia Station, L Biennale di Venezia, Venezia, 2003; Au rendez-vous des amis. Identità e opera, a cura di B. Corà, Museo Pecci, Prato, 1998; Creazione: Milano, Odakyu Grand Gallery, Tokyo, JP; The Museum of Modern Art, Toyama, JP; Marugame Genichiro Inokuma Museum of Contemporary Art, Marugame, JP, 1992; XLIV Biennale di Venezia, a cura di L. Cherubini, F. Gualdoni e L. Vergine, Padiglione Italia, Venezia, 1990; Italianische Zeichnungen 1945-1987, a cura di P. G. Castagnoli, Frankfurt Kunstverein, Frankfurt, DE, 1987; XI Esposizione Quadriennale d'Arte, Galleria Nazionale Arte Moderna, Roma, 1986; Cantiere Materiale degli anni Settanta, Palazzo Reale, Milano, 1984; Registrazione di frequenze, a cura di F. Alinovi, C. Cerritelli, F. Gualdoni, L. Parmesani, B. Tosi, Galleria d'Arte Moderna, Bologna; Speltfrom Sybil's Leaves, Explorations in Italian Art, Power Gallery, University Art Museum, Sidney, AU, 1982; Perspective '81, Art Basel 10, Basel, CH; Arte e Critica, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma, 1981; Fotomedia, a cura di D. Palazzoli, Rotonda della Besana, Milano; X Esposizione Quadriennale d'Arte, Galleria Nazionale Arte Moderna, Roma, 1975.

Con un ringraziamento a Marco Ghigi.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Alberto Garutti. Che Cosa Succede alle Stanze Quando Vanno via gli Uomini?

Apertura: 14/01/2024

Conclusione: 30/03/2024

Organizzazione: Glenda Cinquegrana Art Consulting

Luogo: Milano, Glenda Cinquegrana Art Consulting

Indirizzo: via Luigi Settembrini 17 - 20124 Milano

Opening: martedì 13 febbraio 2024, ore 18.30

Orario: martedì-sabato ore 15.00-19.00

Per info: +39 0249429104 | info@glendacinquegrana.com

Sito web per approfondire: https://www.glendacinquegrana.com/



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporanea‎

Armando Xhomo. Rosso primordiale

Dal 19 marzo al 2 aprile 2024, alla MA-EC Gallery di Milano (via Santa Maria Valle 2), si tiene la personale dell'artista Armando Xhomo intitolata Rosso Primordiale. leggi»

19/03/2024 - 02/04/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Gonzalo Borondo. Tempo Perso

Tempesta Gallery presenta "Tempo Perso", un progetto site specific di Gonzalo Borondo visitabile fino al 1 marzo 2024. leggi»

01/12/2023 - 01/03/2024

Lombardia

Milano

ingresso libero

Arte contemporanea‎

Nuria Maria. Tulle Tänne (Come here)

Fino al 30 marzo 2024 Cadogan Gallery a Milano presenta "Nuria Maria. Tule tänne (Come here)", una mostra che celebra l'amore, la casa e il paesaggio. leggi»

27/02/2024 - 30/03/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Marco Tamburro. Attraverso

Dal 1 marzo 2024 Galleria d’Arte Domestica di Milano presenta la mostra "Attraverso" di Marco Tamburro, a cura di Luca Cantore D’Amore. leggi»

01/03/2024 - 01/04/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito

Arte contemporanea‎

Mariella Bettineschi. All in One

Dal 28 febbraio al 24 marzo 2024, Triennale Milano presenta "All in One", personale di Mariella Bettineschi. leggi»

28/02/2024 - 24/03/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporanea‎

Manuela Bertoli. Augenmusik

Amy-d Arte Spazio Milano svela la Project Room con un solo show di Manuela Bertoli dal titolo -Augenmusik, - a cura di Susanna Vallebona. leggi»

06/03/2024 - 26/03/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Cosmologie

Dal 2 marzo al 27 aprile 2024, Spazio 21 di Lodi ospita la mostra "Cosmologie" a cura di Angela Madesani, una riflessione sul tema del cosmo operata da 15 artisti. leggi»

02/03/2024 - 27/03/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero previo tesseramento Euro 10

Arte contemporanea‎

Any Questions?

Dal 5 marzo al 10 maggio 2024, la galleria AreaB di Milano presenta la mostra "Any Questions?", una collettiva tutta al femminile curata da Isabella Tupone e Francesco Mancini. leggi»

05/03/2024 - 10/05/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporanea‎

Venus in Furs

Spazio Arte Contemporanea ospita la mostra del collettivo "Venus in Furs", dal 9 marzo al 6 aprile 2024 a Robecchetto con Induno (MI). leggi»

09/03/2024 - 06/04/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito