Arte contemporanea‎Mostre a Modena

Alfredo Zanellato. I segni e i colori della memoria

  • Quando:   20/01/2024 - 27/01/2024
  • evento concluso
Alfredo Zanellato. I segni e i colori della memoria
Alfredo Zanellato, le sedie Ultimi valori, disegno a china 75x100.5, 1981

Space Gallery di Modena presenta la mostra "I segni e i colori della memoria", personale di Alfredo Zanellato dal 20 al 27 gennaio 2024. 

Testo Critico di Galeazzo Giuliani, Ferrara 1982

La sedia, quella impagliata, è per Zanellato il simbolo dell'ospitalità. Quando l'ospite entra in casa gli si porge una sedia; egli deve dimenticare la provvisorietà della visita, riposarsi se è stanco.

In Zanellato la sedia, dall'umiltà del suo ruolo, si innalza a strumento di amicizia.

Dopo la stretta di mano e il saluto orale essa assume una parte importante nei rapporti umani, oseremmo dire pari al significato evangelico dell'acqua per gli assetati e del cibo per gli affamati.... leggi il resto dell'articolo»

Questa è l'idea originaria che portò Zanellato a dipingere le sue "sedie" come "persone"; alla base il desiderio di rendere giustizia ad un oggetto di uso quotidiano, indispensabile, che si consuma nel suo continuo, ignorato rapporto con l'uomo. Ecco perché la paglia è, nelle prime opere, sfilacciata; qualche piolo è spezzato; le spalliere sono frantumate.

Zanellato osserva l'uomo, nota che non solo non rispetta gli oggetti, nemmeno i suoi simili, il mondo intero; le sedie si deteriorano ulteriormente. Nelle ultime opere le sedie appaiono sempre più frantumate, irriconoscibili, immagini dell'uomo e della sua violenza.

Il significato primo della sedia si dilata semanticamente in quello di sedia-uomo. Nell'ultima produzione, la sedia non è più rappresentata isolata nella sua oggettività, le sedie si moltiplicano in uno stesso spazio, spesso racchiuso in cerchi incompleti, "insiemi" comunicanti. I frammenti della loro umanità sono intrecciati, aggrovigliati.

E ce n'è sempre una che, pur nella sua precarietà della struttura, sostiene le altre. È questa, forse, l'unica luce di speranza che anima il drammatico messaggio che si leva dalla poesia per immagini di Alfredo Zanellato.

"Alfredo Zanellato, venuto a mancare nel 2021 è un artista a tutto tondo, affermato e conosciuto non solo in Italia ma anche a livello internazionale. Vinse il primo premio alla European Art di New York nel 1962, cui seguirono mostre in Russia, in Australia, in Nuova Zelanda in Romania, in Jugoslavia, in Francia. Già dal 1955 partecipò a collettive nelle principali città italiane con presentazioni e lusinghiere attestazioni di merito di Balestrieri, Prete, Portalupi, Spinelli, Brindisi, Quilici-Buzzacchi, Breddo, Tieto, De Grada, Giuliani Oltre duecento i premi di rappresentanza e di acquisizione, oltre ad una quarantina di primi premi.

Fra i riconoscimenti più prestigiosi la Medaglia d'Oro del Presidente della Repubblica e quella della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Pittore che ha rappresentato il Polesine, la quotidianità, senza dover ricorrere a linguaggi privilegiati ma con uno stile caldo, personalissimo, accattivante segno di un raggiunto equilibrio tra le cose reali e l'idea di amore per l'umanità e per la vita, Zanellato ha esposto anche al Palazzo dei Diamanti in Ferrara e con una magnifica personale presentata dal comune amico Giuliani Galeazzo Giuliani nelle sale del Castello Estense della Mesola." Giovanni Raminelli

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Alfredo Zanellato. I segni e i colori della memoria

Apertura: 20/01/2024

Conclusione: 27/01/2024

Organizzazione: Space Gallery

Luogo: Modena, Space Gallery

Indirizzo: via Bonacini n.11 - 41121 Modena

Vernissage: sabato 20 gennaio alle ore 18.00

Orario: 9.00 - 12.30 e 16.00 - 19.00 | giovedì pomeriggio e domenica chiuso

Per info: +39 351.54.22.592 | info@spacegallery.it

Sito web per approfondire: https://spacegallery.it/



Altre mostre a Modena e provincia

Arte grafica

Daniela Savini. L'Archivio Inciso

Dal 15 marzo al 30 giugno 2024 presso la Sala della Biblioteca dell'Archivio di Stato di Modena si terrà l'esposizione di incisioni dell'artista Daniela Savini dal titolo "L'Archivio Inciso". leggi»

15/03/2024 - 30/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero

Fotografia

Franco Fontana. Modena dentro

Modena festeggia i 90 anni di Franco Fontana con la mostra "Modena dentro", una selezione di opere in dialogo con capolavori di pittura e scultura di artisti contemporanei e stranieri. leggi»

24/03/2024 - 16/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero all'inaugurazione

Arte contemporanea‎

Elena Ascari. As in a Virtual Landscape

Dal 4 febbraio al 24 marzo 2024 "As in a Virtual Landscape" di Elena Ascari inaugura la stagione di CRAC, lo spazio per l'arte contemporanea, a fruizione libera e gratuita di Castelnuovo Rangone. leggi»

04/02/2024 - 24/03/2024

Emilia Romagna

Modena

ingresso libero

Pittura del '900

Il rumore della memoria. Arte e impegno civile per i 50 anni del Museo al Deportato

La mostra Il rumore della memoria. Arte e impegno civile per i 50 anni del museo al deportato inaugura la stagione espositiva 2024 dei Musei di Palazzo dei Pio a Carpi (MO). leggi»

27/01/2024 - 01/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte contemporanea‎

CRAC. VII stagione

A Castelnuovo Rangone al via la settima stagione di CRAC, nuova edizione della rassegna dedicata all'arte contemporanea
con sei mostre in programma dal 4 febbraio 2024 al 26 gennaio 2026. leggi»

04/02/2024 - 26/01/2025

Emilia Romagna

Modena

fruizione libera e gratuita