Arte contemporaneaMostre a Modena

Jonathan Binet. Cabriole

  • Quando:   23/03/2024 - 31/05/2024
Jonathan Binet. Cabriole
Jonathan Binet. Cabriole

Dopo la sua ultima esposizione in galleria nel 2017, Jonathan Binet inaugura una nuova personale presso la Galleria Mazzoli, offrendo un'ampia prospettiva sulla sua attuale produzione con diverse opere appositamente concepite per la mostra.

Intitolato Cabriole, il progetto è caratterizzato dalla consolidata firma distintiva di Binet, una firma che prospera tramite la sua disinvoltura nell'espressione formale e nei materiali. ll grado di sperimentazione traspare chiaramente dal corpus delle opere, caratterizzato da un linguaggio composto da tele disassemblate, riassemblate, strappate, tagliate e costruite, cornici di metallo, tracce di spray, e colori (o non-colori) rimossi, o emersi, grazie all'intervento della smerigliatrice, direttamente sulla superficie della tela.

Cabriole, racchiude due interpretazioni distinte ed introduce altrettanti aspetti esemplari nella traiettoria dell'artista presentata a Modena. Il primo significato proviene dal contesto della danza accademica, indicando un movimento tradizionalmente eseguito da ballerini di sesso maschile. In questo contesto, il danzatore unisce i polpacci delle gambe in aria con un movimento a forbice che ricorda le composizioni di Binet esposte a Modena, soprattutto nella loro organizzazione formale e nelle loro interrelazioni. La commistione di composizioni sensuali, morbide e delicate con elementi strutturali, possenti e maschili, evoca la tensione intrinseca del balletto, in cui desiderio e oggetto desiderato cercano, infinitamente, una compenetrazione.

La seconda interpretazione, che considera il termine in senso figurato come un rovesciamento, denota una strategia astuta per districarsi in una situazione complicata. In questo contesto si inserisce Binet, che si confronta con la tradizione venerata della pittura, resistendo di fatto alla pittura stessa. Per oltre un decennio, infatti, si è dedicato a plasmare, strutturare e manipolare i materiali costitutivi di questa tecnica, cercando di definire una superficie che rimane inviolata dalla pittura stessa, se intesa tradizionalmente.

L'artista organizza compartimenti che ricordano la millenaria tecnica del cloisonné, con la sua tavolozza composta però da materiali che costituiscono i mezzi della pittura: superficie e traccia. L'intenzionale e continua posticipazione del processo pittorico ha spinto l'artista a lavorare e rielaborare opere apparentemente concluse, dando vita a una metamorfosi ininterrotta. Ogni lavoro mantiene la sua identità ontologica unica, ma collettivamente si fonde in un disegno unificato, intricato sia tridimensionalmente che temporalmente. Al ritorno in studio in seguito a esposizioni, alcune opere sono modificate dall'artista, che dà vita a composizioni diverse: questa dinamica si riflette nell'attribuzione di specifici lassi di tempo, indicati a sostituzione di un solo anno, nella datazione.... leggi il resto dell'articolo»

La mostra presenta inoltre opere in scala ridotta, definite petite cabrioles, posizionate strategicamente per costringere gli spettatori a contemplarle in uno spazio ristretto.
Cabriole, "che corrisponde in qualche modo alle mie sensazioni su come fare un dipinto", è l'invito di Jonathan Binet ad assistere al suo virtuosismo scultoreo e temporale, che abbraccia appunto sia lo spazio sia il tempo.

La mostra è accompagnata da un catalogo, pubblicato da Galleria Mazzoli in 300 copie numerate, con un contributo critico di Chiara Ianeselli.

Note biografiche

Jonathan Binet è nato a St. Priest (Lione, Francia) nel 1984, vive e lavora a Parigi.
Ha studiato all'École Nationale Supérieure des Beaux-Arts di Parigi e all'École des Beaux-Arts di Saint-Étienne.
Ha tenuto mostre personali presso Balice Hertling, Parigi, Francia (2016 e 2024), Spazio ORR, Brescia (2021), Berthold Pott, Colonia, Germania (2020), Galerie Stadtpark, Krems, Austria (2017), Galleria Mazzoli, Modena (2017), Bonner Kunstverein, Bonn, Germania (2015), Carl Kostyál, Londra, UK (2015), Kunst Halle Sankt Gallen, Sankt Gallen, Svizzera (2015), Centre d'Art Neuchâtel, Neuchâtel, Svizzera (2014), Musée d'Art Contemporain de Bordeaux, Bordeaux, Francia (2012), Palais de Tokyo, Parigi, Francia (2012) e Gaudel de Stampa, Parigi, Francia (2011).
Nel 2008 ha ricevuto il "Prix des Amis des Beaux-Arts, Prix Gérard Viquel". Tra le ultime mostre collettive cui ha partecipato la mostra "Quel jour sommes-nous", presso Tokonoma, a Kassel, nel 2022; "Shelter in the folds of the infinite", presso Sans Titre, a Parigi nel 2021.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Jonathan Binet. Cabriole

Apertura: 23/03/2024

Conclusione: 31/05/2024

Organizzazione: Galleria Mazzoli

Curatore: Chiara Ianeselli

Luogo: Modena, Galleria Mazzoli

Indirizzo: Via Nazario Sauro 62 - 41121 Modena

Inaugurazione: sabato 23 marzo 2024, ore 18.30

Orari: dal lunedì al sabato 9-13/16-19,30 - Chiuso domenica e festivi

Info: Tel. +39 059 243455 - info@galleriamazzoli.com

Sito web per approfondire: https://www.galleriamazzoli.com/it/

Facebook: galleriamazzoli



Altre mostre a Modena e provincia

Arte contemporanea

Gabriella Costanzi. Gelem Gelem

Dal 13 al 21 aprile, presso la Sala del Torrione di Castelnuovo Rangone, si terrà l'esposizione di dipinti della pittrice veronese Gabriella Costanzi. leggi»

13/04/2024 - 21/04/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte contemporanea

Marco Massarotti. Infinire

Il percorso artistico di CRAC prosegue con la mostra "Infinire" di Marco Massarotti, allestita da domenica 7 aprile fino a domenica 26 maggio. leggi»

07/04/2024 - 26/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Fotografia

Franco Fontana. Modena dentro

Modena festeggia i 90 anni di Franco Fontana con la mostra "Modena dentro", una selezione di opere in dialogo con capolavori di pittura e scultura di artisti contemporanei e stranieri. leggi»

27/03/2024 - 16/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero all'inaugurazione

Illustrazione

Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto

"Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto. Silver, 50 anni da lupo", fino al 25 agosto 2024 a Modena una mostra per scoprire tutto, ma proprio tutto, sul lupo azzurro più adorabile e simpatico che esista. leggi»

08/03/2024 - 25/08/2024

Emilia Romagna

Modena

Fotografia

Corrispondenze

"Corrispondenze" è il progetto vincitore di Strategia Fotografia: sette artisti emergenti si confrontano con le importanti collezioni di fotografia custodite da FMAV, fino al 5 maggio 2024 a Modena. leggi»

08/03/2024 - 05/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero

Arte contemporanea

Sergio Padovani. Pandemonio

Dopo l'anteprima romana, l'artista Sergio Padovani porta a Modena, sua città natale, la mostra "Pandemonio", dal 16 maggio al 5 maggio 2024 presso il Complesso di San Paolo. leggi»

16/03/2024 - 05/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte contemporanea

Gianni Mantovani. Rosso Clima

Domenica 7 aprile 2024 alle ore 11 presso la Sala della Loggia in Piazza della Repubblica 5 a Formigine (MO), si inaugura "Rosso Clima", una personale di Gianni Mantovani. leggi»

07/04/2024 - 28/04/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte grafica

Daniela Savini. L'Archivio Inciso

Dal 15 marzo al 30 giugno 2024 presso la Sala della Biblioteca dell'Archivio di Stato di Modena si terrà l'esposizione di incisioni dell'artista Daniela Savini dal titolo "L'Archivio Inciso". leggi»

15/03/2024 - 30/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero

Pittura del '900

Il rumore della memoria. Arte e impegno civile per i 50 anni del Museo al Deportato

La mostra Il rumore della memoria. Arte e impegno civile per i 50 anni del museo al deportato inaugura la stagione espositiva 2024 dei Musei di Palazzo dei Pio a Carpi (MO). leggi»

27/01/2024 - 01/05/2024

Emilia Romagna

Modena