Arte contemporaneaMostre a Modena

Gianni Mantovani. Rosso Clima

  • Quando:   07/04/2024 - 28/04/2024
Gianni Mantovani. Rosso Clima
Rincorrersi con le nuvole cm 30x60

Domenica 7 aprile 2024 alle ore 11 presso la Sala della Loggia in Piazza della Repubblica 5 a Formigine (MO), si inaugura "Rosso Clima", una personale di Gianni Mantovani che rimarrà allestita fino al 28 aprile e sarà aperta al pubblico dal venerdì alla domenica nelle ore 10:00-13:00 e 16:00 -19:00.

La mostra è organizzata dall'Associazione Culturale IN ARTE ed è patrocinata dal Comune di Formigine Assessorato alla Cultura, e da Associazioni come il FAI, WWF e LEGAMBIENTE.

All'inaugurazione interverrà l'Assessore alla Cultura Marco Biagini ed i presidenti delle Associazioni.

La Mostra

La mostra di Gianni Mantovani, con note critiche di "Tina De Falco "L'Arte come voce della natura", vede esposti lavori pittorici ispirati all'ambiente a testimonianza della sensibilità verso la Natura radicata nell'artista modenese. Paesaggi, fiori e natura vengono rappresentati attraverso forme primarie ed essenziali che si nutrono di memorie e di una visione sognante.

Il motivo caratterizzante delle opere in mostra è il paesaggio su sfondo rosso, che testimonia la sensibilità dell'artista verso il surriscaldamento globale del pianeta ed i preoccupanti e sempre più accelerati cambiamenti climatici.... leggi il resto dell'articolo»

I titoli scelti da Gianni Mantovani per le opere in mostra (Anche noi nell'universo, foglie accarezzate dal vento, anche il cielo ci aiuta a vivere, quando sarà un altro giorno, anche noi nell'universo, le foglie si raccontano poesie,il riposo del vento, la luce che ci farà rinascere) riguardano i sentimenti della vita, i sogni e una visione fiduciosa e speranzosa del creato.

L'Artista

Gianni Mantovani nasce a Concordia (Mo), dove tuttora risiede.
Studia all'Istituto d'Arte di Modena e successivamente all'Accademia di Belle Arti di Bologna. A diciassette anni vince il concorso indetto tra gli studenti delle Accademie d'Arte Italiane tenuto presso il Palazzo dei Musei di Modena e successivamente partecipa, in rappresentanza dell'Accademia di Belle Arti di Bologna, alla "Terza Mostra di Incisione" presso il Gabinetto Nazionale delle Stampe a Roma.

Nel 1974 inizia a insegnare Discipline Pittoriche presso il Liceo Artistico di Bologna.
Verso la metà degli anni '80 la sua ricerca artistica si orienta sul versante astratto in sintonia con il critico Giorgio Cortenova che teorizza l'"Astrazione arcaica", presentandolo alla Pinacoteca di Macerata e alla Galleria Civica di Vicenza.
In quel periodo espone le sue opere improntate ad un' astrazione che diventa sempre più lirica, a Modena, Firenze, Verona, Roma, Pavia, Sofia (Bulgaria).
Nel 1991 è vincitore del concorso nazionale per l'insegnamento di "Pittura" nelle Accademie d'Arte italiane in cui i titoli artistici sono fondamentali per l'assegnazione del punteggio.

Dal 1994 è docente di ruolo di "Pittura" e in seguito di "Disegno" presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna e per vari anni è segretario dell'Istituto di Pittura.
L'Università di Bologna gli offre contratti per tenere lezioni ai corsi di specializzazione SISS dei futuri insegnanti di Educazione Artistica e Discipline Pittoriche.
Gli anni '90 vedono Mantovani appassionarsi all'Arte Tribale, ed in modo particolare a quella africana. Opere di Arte Africana della sua collezione sono state esposte a Parigi, Genova e Milano, e pubblicate su libri e riviste in Francia, Inghilterra, Belgio e Usa.
Questo interesse contribuisce in modo significativo ad accelerare una svolta creativa che era già nell'aria in cui le nuove opere pittoriche si caricano di immagini semplici e fantastiche. Paesaggi, fiori e natura vengono rappresentati attraverso forme primarie ed essenziali nutrendosi di memorie e di una visione sognante.

Vengono realizzate mostre in spazi pubblici e privati: Galleria Romberg di Latina, Fiera d'arte di Roma "Riparte", Galleria Mazzocchi di Parma, Istituto di Cultura "Casa Cini" di Ferrara, Istituto di Cultura Italiano di Berlino, Galleria Comunale di Angoulême (Francia), Galleria dell'Università di Parenzo (Croazia), Castello dei Pico di Mirandola, Museo Civico di Castelfranco Emilia, Pinacoteca Nazionale di Bologna, Galleria Unimediamodern di Genova. Mantovani sempre di più affronta le tematiche ambientali e sente l'urgenza di affrontare tutti assieme i problemi legati ai cambiamenti climatici e al surriscaldamento del pianeta.

Tra gli altri, gli hanno dedicato scritti e note critiche: Renato Barilli, Mario Bertoni, Luigina Bortolatto, Maria Campitelli, Toti Carpentieri, Renata Casarin, Giorgio Celli, Claudio Cerritelli, Vittoria Coen, Diego Collovini, Giorgio Cortenova, Enrico Crispolti, Miriam Cristaldi, Roberto Daolio, Gianfranco Ferlisi, Michele Fuoco, Armando Ginesi, Antonio E. M. Giordano, Walter Guadagnini, Filiberto Menna, Nicola Micieli, Luigi Meneghelli, Marco Meneguzzo, Sandro Parmiggiani, Marilena Pasquali, Concetto Pozzati, Sandro Ricaldone,Matteo Vanzan, Donatella Verzura.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Gianni Mantovani. Rosso Clima

Apertura: 07/04/2024

Conclusione: 28/04/2024

Organizzazione: Associazione Culturale IN ARTE

Luogo: Formigine, Sala della Loggia

Indirizzo: Piazza della Repubblica 5 - Formigine (MO)

Inaugurazione: Domenica 7 aprile 2024 alle ore 11

Orari: dal venerdì alla domenica nelle ore 10:00-13:00 e 16:00 -19:00



Altre mostre a Modena e provincia

Arte contemporanea

Gabriella Costanzi. Gelem Gelem

Dal 13 al 21 aprile, presso la Sala del Torrione di Castelnuovo Rangone, si terrà l'esposizione di dipinti della pittrice veronese Gabriella Costanzi. leggi»

13/04/2024 - 21/04/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte contemporanea

Marco Massarotti. Infinire

Il percorso artistico di CRAC prosegue con la mostra "Infinire" di Marco Massarotti, allestita da domenica 7 aprile fino a domenica 26 maggio. leggi»

07/04/2024 - 26/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Fotografia

Franco Fontana. Modena dentro

Modena festeggia i 90 anni di Franco Fontana con la mostra "Modena dentro", una selezione di opere in dialogo con capolavori di pittura e scultura di artisti contemporanei e stranieri. leggi»

27/03/2024 - 16/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero all'inaugurazione

Arte contemporanea

Jonathan Binet. Cabriole

Dopo la sua ultima esposizione in galleria nel 2017, Jonathan Binet inaugura una nuova personale presso la Galleria Mazzoli, offrendo un'ampia prospettiva di nuove opere. leggi»

23/03/2024 - 31/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Illustrazione

Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto

"Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto. Silver, 50 anni da lupo", fino al 25 agosto 2024 a Modena una mostra per scoprire tutto, ma proprio tutto, sul lupo azzurro più adorabile e simpatico che esista. leggi»

08/03/2024 - 25/08/2024

Emilia Romagna

Modena

Fotografia

Corrispondenze

"Corrispondenze" è il progetto vincitore di Strategia Fotografia: sette artisti emergenti si confrontano con le importanti collezioni di fotografia custodite da FMAV, fino al 5 maggio 2024 a Modena. leggi»

08/03/2024 - 05/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero

Arte contemporanea

Sergio Padovani. Pandemonio

Dopo l'anteprima romana, l'artista Sergio Padovani porta a Modena, sua città natale, la mostra "Pandemonio", dal 16 maggio al 5 maggio 2024 presso il Complesso di San Paolo. leggi»

16/03/2024 - 05/05/2024

Emilia Romagna

Modena

Arte grafica

Daniela Savini. L'Archivio Inciso

Dal 15 marzo al 30 giugno 2024 presso la Sala della Biblioteca dell'Archivio di Stato di Modena si terrà l'esposizione di incisioni dell'artista Daniela Savini dal titolo "L'Archivio Inciso". leggi»

15/03/2024 - 30/06/2024

Emilia Romagna

Modena

Ingresso libero

Pittura del '900

Il rumore della memoria. Arte e impegno civile per i 50 anni del Museo al Deportato

La mostra Il rumore della memoria. Arte e impegno civile per i 50 anni del museo al deportato inaugura la stagione espositiva 2024 dei Musei di Palazzo dei Pio a Carpi (MO). leggi»

27/01/2024 - 01/05/2024

Emilia Romagna

Modena