Arte contemporanea‎Mostre a Milano

In Pratica 9. Pietro Moretti. Il falò dei gonfiabili

  • Quando:   25/11/2023 - 24/04/2024
In Pratica 9. Pietro Moretti. Il falò dei gonfiabili
Collezione Giuseppe Iannaccone. Pietro Moretti

Sabato 25 novembre 2023 la Collezione Giuseppe Iannaccone inaugura Il falò dei gonfiabili, il nono appuntamento del progetto IN PRATICA che vede protagonista il giovane artista Pietro Moretti (Roma, 1996) in una mostra a cura di Giuseppe Iannaccone e Daniele Fenaroli.

Dopo le presentazioni di Davide Monaldi, Luca De Leva, Andrea Romano, Beatrice Marchi, un collettivo di dieci giovani artisti albanesi in collaborazione con ART HOUSE di Adrian, Melisa e Zef Paci, Cleo Fariselli, Chiara Di Luca insieme ad Aronne Pleuteri, il progetto IN PRATICA torna a offrire lo spazio dello Studio Legale Iannaccone e Associati a un giovane artista emergente, attraverso un processo simile alla "pratica" che svolgono gli avvocati alle prime armi, dandogli la possibilità di confrontarsi con le opere degli artisti già consacrati nel panorama internazionale presenti in Collezione.

Pietro Moretti sceglie di accostare il suo lavoro alle opere della Collezione anni Trenta, svelando nella propria poetica un'inedita vicinanza ad artisti di generazioni molto distanti dalla sua.
I suoi dipinti a olio e i suoi acquerelli, a cavallo tra quotidiano e fantastico, traggono spunto dall'immaginario delle fiabe per riflettere sull'ambivalenza delle emozioni nelle relazioni intime e sulla complessità del desiderio e dell'identità, in particolare nella mascolinità contemporanea. Attraverso un dialogo tra il figurativo e il non figurativo, il suo lavoro enfatizza le incoerenze e l'incompiutezza goffa della rappresentazione pittorica per interrogarsi sull'inattendibilità delle narrazioni e la porosità tra le realtà psicologiche e quelle fisiche.

Il nucleo di nuove opere che espone in questa occasione nasce da una riflessione sulle dinamiche di gruppo maschili adolescenziali, esplorando temi come la complicità, l'amicizia, il desiderio d'appartenenza, l'ambiguità sessuale, l'inadeguatezza, l'alienazione e la ferocia data dall'inconsapevolezza dell'altro.
Il corpo adolescenziale viene mostrato come un organismo che sfugge alla possibilità di controllo, in continua metamorfosi improvvisa e scoordinata, in bilico tra il bambino e l'adulto, tra umano e animale. Nei lavori di Moretti, il mondo animale e il mondo vegetale fanno infatti spesso da contraltare a quello umano, facendosi specchio delle relazioni e dei comportamenti degli esseri umani, talvolta sottolineando un'alterità che rimarrà sempre in parte sconosciuta.

Opera centrale del corpus è Il falò dei gonfiabili (2023), che dà anche il titolo a tutta la mostra, da cui emerge una narrazione che si sviluppa poi negli altri lavori. In una spiaggia di notte un gruppo di ragazzi annoiati e smarriti trova un carrello di un venditore ambulante nascosto dietro una cabina. Se il primo istinto è quello di rubare i gonfiabili che contiene, il leader del gruppo li spinge a bruciarli in un falò. Nel panorama si distingue una città immersa nel sonno, con un edificio abbandonato che ospita una colonia felina. I giocattoli di plastica sembrano ora solo vuote promesse di un passato di apparente ricchezza, mentre la ritualistica violenza di gruppo perde il suo significato, risultando puramente performativa.... leggi il resto dell'articolo»

Pietro Moretti (1996, Roma)

Pietro Moretti nasce e cresce a Roma, dove vive e lavora attualmente.
Nel 2020 ottiene un Bachelor in Arte presso la Slade School of Art, UCL, Londra.
Tra le sue mostre personali, Il falò dei gonfiabili, Collezione Iannaccone,
Milano, Italia (2023), Le storture del cactus, Galleria Doris Ghetta, Milano, Italia (2023), La carrozza porosa e altri inizi, SARP, Palazzo Previtera, Linguaglossa, Italia (2022), Il rossore dell'asino, Doris Ghetta, Garasc, Ortisei, Italia (2022), e una partecipazione nella sezione Solo show di Roma Arte in Nuvola, Unosunove, Roma (2022).
Ha partecipato a numerose collettive, quali Sensing Painting, Castello di Rivoli, Italia, Pittura italiana oggi, Triennale, Milano, Italia, Shipping Address, Palazzo Monti, Brescia, Italia nel 2023; Figure Out, Unosunove, Roma, Italia, I Am a Broken Mirror, Studio 11, Palazzo Orsini, Bomarzo, Italia, Il tempo scortese, Vacunalia , Vacone Italia nel 2022; Post fata resurgo, Spazio Amanita, Florence, Italia, Slade Summer Shows, The Slade School of Fine Art, Londra, No Vacancy, Monti 8 Gallery, Latina, Italia, Waterways, Sapling Gallery, Londra nel 2021; The Eternity Exhibition, My Beautiful City, The Painting Rooms, Londra e la mostra online Slade Degree Showcase nel 2020;
Spaceship Dungeon Zoo, Hackney Central Space, Londra nel 2019; On the Verge, 12 Star Gallery, Londra nel 2017.
Tra i Premi e le Residenze a cui ha partecipato: Palazzo Monti (2023), Sicily Artists Residency Programm (2020), Robert Ross Price (2020).
Le sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private come quella del Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea, Rivoli, Italia e la Collezione Giuseppe Iannaccone, Milano, Italia.

Collezione Giuseppe Iannaccone

La Collezione Giuseppe Iannaccone ha una genesi e una crescita peculiare, il corpus di opere riunite a partire dalla fine degli anni Ottanta è modellato fortemente sullo spirito del collezionista che ha cercato nei dipinti, nelle sculture nei disegni, nella fotografia e nel video dei sentimenti di umanità forti, quasi gridati, veri. Così la ricerca lo ha portato a scoprire l'arte tra le due guerre di Corrente, della Scuola Romana e dei Sei di Torino, e di tutta una serie di pittori fortemente influenzati da sensazioni, emozioni e sentimenti che trasformavano in arte. In queste opere il colore parla, si esprime e i soggetti si specchiano nella realtà quotidiana. Con la stessa attitudine l'avvocato Giuseppe Iannaccone si è approcciato all'arte contemporanea, arricchendo così la sua collezione di opere degli artisti internazionali più promettenti, da Micheal Borremans a Nicole Eisenman, da Shirin Neshat a Lisa Yuskavage, da Nan Goldin a Lynette-Yadom Boakye, da Toyin Ojih Odutola a Kehinde Wiley, estendendo la sua ricerca, perfettamente in linea con la contemporaneità, anche alla video-arte acquisendo opere di Nathalie Djurberg, Bill Viola e Regina Jose Galindo.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

In Pratica 9. Pietro Moretti. Il falò dei gonfiabili

Apertura: 25/11/2023

Conclusione: 24/04/2024

Organizzazione: Collezione Giuseppe Iannaccone

Curatore: Giuseppe Iannaccone e Daniele Fenaroli

Luogo: Milano, Studio Legale Iannaccone

Indirizzo: Corso Matteotti 11 - 20121 Milano

Inaugurazione: sabato 25 novembre dalle 15.00 alle 18.00

Orari: dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 solo su prenotazione all'indirizzo: info@collezionegiuseppeiannaccone.it

Per info: t. +39 027642031 - f. +39 0276420333 - info@collezionegiuseppeiannaccone.it

Sito web per approfondire: https://www.collezionegiuseppeiannaccone.it



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporanea‎

A MIlano. Emilio Scanavino. Opere e documenti degli anni ‘50

Dal 4 marzo al 1 aprile 2024 "A MIlano. Emilio Scanavino. Opere e documenti degli anni ‘50", una mostra di materiale documentativo originale e una selezione di opere sul suo primo decennio in città. leggi»

01/03/2024 - 01/04/2024

Lombardia

Milano

Ingresso su prenotazione

Arte contemporanea‎

Armando Xhomo. Rosso primordiale

Dal 19 marzo al 2 aprile 2024, alla MA-EC Gallery di Milano (via Santa Maria Valle 2), si tiene la personale dell'artista Armando Xhomo intitolata Rosso Primordiale. leggi»

19/03/2024 - 02/04/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Nuria Maria. Tulle Tänne (Come here)

Fino al 30 marzo 2024 Cadogan Gallery a Milano presenta "Nuria Maria. Tule tänne (Come here)", una mostra che celebra l'amore, la casa e il paesaggio. leggi»

27/02/2024 - 30/03/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Marco Tamburro. Attraverso

Dal 1 marzo 2024 Galleria d’Arte Domestica di Milano presenta la mostra "Attraverso" di Marco Tamburro, a cura di Luca Cantore D’Amore. leggi»

01/03/2024 - 01/04/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito

Arte contemporanea‎

Mariella Bettineschi. All in One

Dal 28 febbraio al 24 marzo 2024, Triennale Milano presenta "All in One", personale di Mariella Bettineschi. leggi»

28/02/2024 - 24/03/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporanea‎

Manuela Bertoli. Augenmusik

Amy-d Arte Spazio Milano svela la Project Room con un solo show di Manuela Bertoli dal titolo -Augenmusik, - a cura di Susanna Vallebona. leggi»

06/03/2024 - 26/03/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Cosmologie

Dal 2 marzo al 27 aprile 2024, Spazio 21 di Lodi ospita la mostra "Cosmologie" a cura di Angela Madesani, una riflessione sul tema del cosmo operata da 15 artisti. leggi»

02/03/2024 - 27/03/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero previo tesseramento Euro 10

Arte contemporanea‎

Any Questions?

Dal 5 marzo al 10 maggio 2024, la galleria AreaB di Milano presenta la mostra "Any Questions?", una collettiva tutta al femminile curata da Isabella Tupone e Francesco Mancini. leggi»

05/03/2024 - 10/05/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporanea‎

Venus in Furs

Spazio Arte Contemporanea ospita la mostra del collettivo "Venus in Furs", dal 9 marzo al 6 aprile 2024 a Robecchetto con Induno (MI). leggi»

09/03/2024 - 06/04/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito