Alberto Biasi. DinamicaMente

  • Quando:   27/05/2023 - 20/09/2023
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a MilanoAlberto Biasi


Alberto Biasi. DinamicaMente
Alberto Biasi. Rifrazione, 2003, 61X61 AS 209

Alla PoliArt Contemporary inaugura DinamicaMente, quarta mostra personale dedicata a Alberto Biasi nella galleria milanese, in un sodalizio di ormai vent’anni col maestro padovano. La mostra è incentrata su un percorso antologico, che si dipana da alcune Dinamiche degli anni Sessanta sino alle opere dell’ultima generazione dei Rilievi Ottico-dinamici dell’artista e gli Assemblaggi, nati alla fine degli anni Novanta.

Già agli esordi nel ciclo delle Trame (1959), attraverso la sovrapposizione sfasata di fogli colmi di buchi (dai graticci dei bachi da seta), Alberto Biasi pone la profondità come strategia compositiva per gli effetti di un’iniziale mutevolezza percettiva. È poi negli anni Sessanta, nell’ambito del Gruppo N, che elabora compiutamente la radicale distinzione tra forma cinetica e forma dinamica: la forma cinetica si muove, producendosi in un movimento reale (con un motore ad esempio); la forma dinamica è ferma, ma induce il movimento in chi guarda, proprio in virtù di un’energia che induce una mutevolezza percettiva. Alberto Biasi dedicherà, seppure non esclusivamente, la maggior parte della propria ricerca alla forma dinamica, come appunto nei cicli delle Torsioni (o Dinamiche) e dei Rilievi Ottico-dinamici. Nella prima Dinamica in mostra, Occhio inquieto del 1962-66, è proprio la torsione di molteplici stringhe, inchiodate al centro e lungo il perimetro della forma geometrica scelta come sfondo, a creare l’effetto di dinamismo ottico, che induce l’osservatore a spostare il proprio punto di vista.

Negli stessi anni Settanta, in un periodo storico in cui la pittura è morta come linguaggio, Alberto Biasi crea i Politipi, nella necessità di approfondire e ampliare le possibilità linguistiche della propria ricerca, fatta di piani, stringhe in torsione, e chiodi: con una nuova libertà compositiva, l’artista diviene persino rappresentativo, simbolico e figurativo. Nel grande politipo Giano, tra giorno e notte del 1980 (esposto a Palazzo Ducale di Genova), una striscia mediana di luce/ombra raccoglie nello sguardo di chi passa l’attimo ambiguo che lega il giorno e la notte. Nei Rilievi ottico-dinamici, poi, opere che dagli anni Sessanta il maestro ha continuato ad approfondire, approfondendo gli effetti prodotti dalla sovrapposizione di immagini complementari, Biasi riesce a realizzare un nuovo processo di rappresentazione, in cui riproduce persino fenomeni naturali come le gocce di pioggia, sino alla, quasi miracolosa realizzazione di forme geometriche in movimento come il quadrato ruota in mostra (del 2008).

Ma è tra il 1999 e il 2000, che Basi cambia tutto con gli Assemblaggi. Sono opere composte da due o più tele, trattenute da una striscia dinamica verticale. In un’opera come Trafitto da Cupido in un giorno di nebbia del 2002, la stessa ricerca “dinamica” diviene parte di un sistema più grande, in cui l’artista pone la molteplicità come estrema soluzione al problema irrisolto dello spazio, posto da Fontana più di mezzo secolo prima. Gli Assemblaggi, infatti, composti da due o più tele monocrome, tenute insieme da una fascia centrale, in cui Biasi produce la sua tipica perturbazione visivo-cinetica. È da questa cerniera di perturbazione che si dipartono le linee e i colori, in grado di riconquistare pittoricamente le due tele adiacenti. Si tratta di una concezione artistica volta all’abbandono dei criteri d’identità singola, inaugurando un’arte fondata su un’identità plurale, relazionale, con stupefacenti connessioni alle problematiche del contemporaneo.

Nota biografica... leggi il resto dell'articolo»

Alberto Biasi nasce a Padova nel 1937, promotore dell’optical art, dell’arte cinetica e programmata, lavora come pittore e scultore dal 1959. Nello stesso anno è cofondatore del Gruppo N con cui resta fino al ’67. La sua prima mostra antologica è del 1988 al Museo agli Eremitani di Padova, successivamente l’artista allestisce più di cento personali, alcune delle quali in luoghi prestigiosi: il Museo dell’Hermitage a San Pietroburgo, il Palazzo Ducale d’Urbino, la Casa del Mantegna a Mantova, il Museo della Cattedrale di Barcellona, il Palazzo dei Priori a Perugia, il Museo Nazionale di Villa Pisani a Strà e Palazzo Reale di Genova. Oltre alla dozzina di esposizioni con il Gruppo N, Alberto Biasi ha partecipato a oltre cinquecento collettive, fra cui la XXXII e la XLII Biennale di Venezia, la Biennale di São Paulo e le più note Biennali della grafica.
Sue opere si trovano al MOMA di New York, alla Galleria Nazionale di Roma e nei Musei di Belgrado, Bolzano, Bratislava, Buenos Aires, Ciudad Bolivar, Epinal, Gallarate, Guayaquil, Hermitage, Livorno, Lodz, Ljubljana, Middletown, Padova, Praga, San Francisco, Saint Louis, Tokio, Torino, Venezia, Waldenbuch, Wroclaw, Zagabria ed in numerose collezioni italiane e straniere. Vive e lavora a Padova.

Completa la mostra un catalogo a cura di Sara Bastianini e Leonardo Conti per le Edizioni PoliArt e Eclipse Arte Edizioni.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Alberto Biasi. DinamicaMente

Milano - PoliArt Contemporary

Apertura: 27/05/2023

Conclusione: 20/09/2023

Organizzazione: PoliArt Contemporary

Curatore: Leonardo Conti e Sara Bastianini

Indirizzo: Viale Gran Sasso 35 - Milano

Inaugurazione: sabato 27 maggio alle ore 18, con il Coro di voci bianche Città di Merate che canteranno due brani dedicati a Biasi, con testi di Leonardo Conti e Damiano Rota e la musica di Damiano Rota.

Orari:
Martedì e giovedì 15.00 -18.00
Venerdì 10.30 - 13 e 15.30-18.30
Sabato 11-13
Gli altri giorni e in orari diversi per appuntamento
(eventuali variazioni saranno reperibili su Google)

ingresso libero

Info:
02.70636109
388.6016501 e 380.3816409
info@galleriapoliart.com

Sito web per approfondire: http://www.galleriapoliart.com/milano



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporaneamostre Milano

Sidsel Meineche Hansen. Metal Works

Ordet è lieta di presentare Metal Works, la prima mostra dedicata esclusivamente alla produzione in metallo di Sidsel Meineche Hansen. leggi»

25/06/2024 - 28/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Emilio Tadini. Tra archeologia e metafisica

Galleria Gracis è lieta di presentare la prossima mostra allestita negli spazi di Piazza Castello 16 dedicata al lavoro dell'artista milanese Emilio Tadini. leggi»

09/05/2024 - 09/07/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Emanuele Scilleri. Overlays

Dal 27 giugno al 15 luglio 2024, la Fabbrica del Vapore di Milano (Spazio Alveare Culturale) ospita la personale del fotografo e artista Emanuele Scilleri, con il progetto inedito "Overlays". leggi»

27/06/2024 - 15/07/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito

Fotografiamostre Milano

Martin Parr. Short & Sweet

E' stata prorogata al 28 luglio 2024 la grande mostra fotografica "Martin Parr. Short and Sweet" al Mudec di Milano. leggi»

10/02/2024 - 28/07/2024

Lombardia

Milano

DesignFotografiamostre Milano

Ballo&Ballo. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

Dal 14 giugno al 3 novembre 2024 il Castello Sforzesco ospita una grande mostra sullo Studio Ballo+Ballo, centro della spinta culturale che portò il design italiano sulla scena internazionale. leggi»

14/06/2024 - 03/11/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Valerio Adami. Pittore di Idee

Palazzo Reale celebra i sessantacinque anni di carriera di Valerio Adami, tra i maggiori artisti italiani del Dopoguerra, con un'antologica, dal 17 luglio al 22 settembre 2024 a Milano. leggi»

17/07/2024 - 22/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Aldo Sergio. Guardare negli occhi un coniglio

"Guardare negli occhi un coniglio" è la prima mostra personale di Aldo Sergio, presso la galleria Tommaso Calabro a Milano dal 27 giugno al 14 settembre 2024. leggi»

28/06/2024 - 14/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Carlos Alvarez Las Heras. Echi della foresta: Serenità selvaggia

Wizard Gallery presenta la personale di Carlos Alvarez Las Heras "Echi della foresta: serenità selvaggia", a Milano dal 20 giugno al 20 luglio 2024. leggi»

20/06/2024 - 20/07/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

I Feel Good

Studio Gariboldi ha il piacere di presentare I Feel Good, una mostra pensata per raccontare come le icone della cultura pop siano entrate nelle opere di una ventina di grandi artisti. leggi»

09/05/2024 - 26/07/2024

Lombardia

Milano