IllustrazioneMostre a Milano

Born in Mac Mahon. I personaggi della Milano di Giovanni Testori

  • Quando:   02/01/2024 - 23/03/2024
Born in Mac Mahon. I personaggi della Milano di Giovanni Testori
Born in Mac Mahon. Redenta Restelli, l'anima de Il Fabbricone

A Casa Testori aperta dal 2 gennaio al 23 marzo 2024 la mostra "Born in Mac Mahon. I personaggi della Milano di Giovanni Testori"

La mostra, a cura di Francesco Franchi e Matteo Riva, presenta i lavori di: 

Cristina Amodeo | Massimiliano Aurelio | Jacopo Baco | Alessandro Baronciani | Luca Font | Riccardo Guasco | Jeugov | Martoz | Sarah Mazzetti | Anna Parini | Gio Pastori |  Francesco Poroli | Jacopo Rosati | Giulia Sagramola | Davide Spelta | Steiner&Wolinska, | Marianna Tomaselli | Elisa Seitzinger

con la partecipazione degli artisti Alberto Montorfano e Danilo Sciorilli

Rendere vivi e nuovamente presenti i personaggi della epopea testoriana dei Segreti di Milano. È questo il senso di "Born in Mac Mahon", la mostra che Casa Testori ha affidato ad un gruppo di importanti illustratori nel Centenario della nascita di Giovanni Testori. Ciascuno ha preso in consegna un personaggio e ha immaginato delle rappresentazioni o installazioni nei loro quartieri per farlo rivivere al pubblico di oggi. Così, ad esempio, il "dio di Roserio" riacquista una fisionomia e anche una voce in una stanza della casa, dove i visitatori possono ripercorrere la sua storia; e la stessa cosa vale anche per tanti altri personaggi, dalla Maria Brasca all'Arialda, dalla Gilda alla Redenta, regina del Fabbricone.... leggi il resto dell'articolo»

Ogni stanza diventa così un piccolo spazio teatrale dove i protagonisti dei Segreti di Milano, attraverso le invenzioni di venti illustratori, possono rimettere in scena la loro piccola, ma appassionante epopea narrata da Giovanni Testori tra il 1958 e il 1961 e ambientata in quella zona della città che ha come asse via Mac Mahon, la strada che dal centro si insinua nel cuore della periferia nord ovest, supera il Ponte della Ghisolfa, tra la Bovisa, Vialba e Roserio, e prosegue con un affondo anche sul Giambellino.

Nel percorso della mostra il pubblico realizza dei veri incontri, grazie ad allestimenti creativi e suggestivi messi a punto con i singoli artisti, così che la commedia umana di Testori torna come in scena, attraverso sequenze e situazioni che richiamano, stanza dopo stanza, gli atti teatrali. Il finale è un fuori programma: gli artisti Danilo Sciorilli e Alberto Montorfano affrontano due personaggi dell'ultima stagione creativa di Testori, per testimoniare come cambiò, in segno drammatico, la sua visione di Milano: sono Riboldi Gino di In exitu e Madame "La Flüte" de Gli Angeli dello sterminio.

La scintilla che ha reso possibile questo salto, ovvero proiettare i protagonisti di quella epopea nella Milano di oggi, attraverso l'immaginazione e la creatività di 20 illustratori, adottando ognuno un personaggio e facendogli fare un salto in avanti nel tempo, nel presente ma in un certo senso anche nel futuro, è la sintonia umana che si è immediatamente stabilita: ognuno dei creativi di oggi ha potuto scoprire in quei personaggi vibrazioni assolutamente contemporanee; sentimenti, malinconie, inquietudini che ci appartengono. Per questo la loro immaginazione si è messa in movimento con molta facilità e anche con molta felicità.

"Born in Mac Mahon" è inoltre un progetto con una natura virale: la mostra nasce per travalicare i propri confini e attivare esperienze creative e diffuse, in particolare nelle scuole, nel segno di un passato prossimo che parla al nostro presente. La mostra, infatti, esce dai confini di Casa Testori, per vivere nei quartieri raccontati da Testori nei suoi romanzi, grazie agli studenti delle scuole superiori della cintura tra via Mac Mahon, il Ponte della Ghisolfa, Bovisa, quartieri della periferia nord ovest di Milano, con l'aggiunta del Giambellino.

Le scuole coinvolte

Il liceo Bottoni, l'Alexis Carrell, il Marconi, il Boccioni, Manzoni, il Beccaria e il Carducci.

In questo percorso di conoscenza e restituzione, gli studenti verranno ospitati al Teatro Franco Parenti per incontrare Testori grazie alle parole di studiosi e attori, e infine avranno la possibilità di visitare la mostra a Casa Testori. Il progetto prevede inoltre che, partendo dalle parole di Testori, gli studenti lavorino con docenti di scrittura creativa e con gli stessi illustratori protagonisti della mostra Born in Mac Mahon per realizzare locandine che reinterpretino i luoghi testoriani del loro quartiere.

Per realizzare "Born in Mac Mahon" è stato fondamentale il ruolo dei due curatori Francesco Franchi e Matteo Riva, due importanti art director che hanno condiviso con entusiasmo il progetto e hanno orientato tante scelte, compresa quella di affidare a Paperstudio di Cecilia Bianchini e Giovanni Cavalleri l'immagine coordinata della mostra e il catalogo-manifesto. Infine, il dipartimento educativo di Casa Testori ha ideato per le scuole di ogni ordine e grado percorsi speciali all'interno della mostra per scoprire insieme cos'è un personaggio, come si costruisce, come si può raccontarlo e cosa lo rende indimenticabile. Saranno attività a supporto della didattica, con focus sull'insegnamento di italiano, storia dell'arte e educazione civica.

La mostra Born in Mac Mahon e il progetto con le scuole sono stati resi possibili grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo.

Personaggi testoriani

• Cornelio Binda il pugile de Il Ponte della Ghisolfa

• Maria Brasca la protagonista de La Maria Brasca

• Rita Boniardi da La Gilda del Mac Mahon

• Rinaldo Cattaneo da La Nebbia al Giambellino

• Duilio Morini da Il Ponte della Ghisolfa

• Rina Oliva e Carlo Villa i fidanzati de Il Fabbricone

• Dante Pessina il protagonista de Il dio di Roserio

• Raffaele ed Enrica i cognati amanti da La Gilda del Mac Mahon

• Redenta Restelli l'anima de Il Fabbricone

• Arialda Repossi la protagonista de L'Arialda

• Gino Riboldi il protagonista di In exitu

• Madame La Flüte, de Gli Angeli dello sterminio

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Born in Mac Mahon. I personaggi della Milano di Giovanni Testori

Apertura: 02/01/2024

Conclusione: 23/03/2024

Organizzazione: Casa Testori

Curatore: Francesco Franchi e Matteo Riva

Luogo: Novate Milanese, Casa Testori

Indirizzo: Largo Angelo Testori, 13 - 20026 Novate Milanese (MI)

Orario: martedì - venerdì 10.00-13.00 e 14.30-18.00 | sabato 14.30-19.30 | domenica e lunedì chiuso | aperta il 6 gennaio 

Ingresso: Intero 5 € | Ridotto 3 € | Abbonati Trenord in possesso di tessera "Io viaggio" | Gratuito Ragazzi fino a 26 anni. Soci di Associazione Giovanni Testori, Residenti nel Comune di Novate Milanese, Giornalisti accreditati, Invalidi e portatori di handicap con accompagnatore, Titolari dell'Abbonamento Musei Lombardia Milano

Catalogo e progetto grafico: a cura di Paper Paper Studio

Per info: info@casatestori.it | tel. 02.36586877

Sito web per approfondire: https://www.casatestori.it/



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporanea‎

Women in Art – Abstract

Da sabato 2 marzo al 30 marzo 2024 Atelier Balderi di Milano ospita "Women in Art – Abstract", 13 artiste olandesi in mostra, a cura di Karin van Bodegom. leggi»

02/03/2024 - 30/03/2024

Lombardia

Milano

ingresso libero

Arte contemporanea‎

Any Questions?

Dal 5 marzo al 10 maggio 2024, la galleria AreaB di Milano presenta la mostra "Any Questions?", una collettiva tutta al femminile curata da Isabella Tupone e Francesco Mancini. leggi»

05/03/2024 - 10/05/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporanea‎

Mirko Leuzzi. Be-Polar

Dal 28 febbraio L'Appartamento presenta "Be-Polar" di Mirko Leuzzi, artista romano dalla personalità anticonvenzionale e provocatoria, per la prima volta a Milano. leggi»

28/02/2024 - 28/03/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Andrea Gallotti. Identità e Differenza

Dall'8 al 21 marzo la Fabbrica del Vapore di Milano (Spazio Alveare Culturale) ospita la mostra personale dell'artista Andrea Gallotti "Identità e Differenza", a cura di Barbara Magliocco. leggi»

08/03/2024 - 21/03/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito

Fotografia

Mario giacomelli. Questo ricordo lo vorrei raccontare

Nel contesto Mufoco20Fest il 24 febbraio 2024 inaugura la mostra del grande maestro della fotografia italiana Mario giacomelli "Questo ricordo lo vorrei raccontare". leggi»

25/02/2024 - 19/05/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Luca Spano. Suspended

Red Lab Gallery è lieta di annunciare la rappresentanza dell'artista Luca Spano, con l'occasione sarà allestita negli spazi della sede milanese l'esposizione personale Suspended. leggi»

02/03/2024 - 31/05/2024

Lombardia

Milano

Arte moderna

Picasso. La metamorfosi della figura

Dal 22 febbraio al 30 giugno 2024, a chiusura delle celebrazioni del 50° anniversario della morte di Pablo Picasso, una grande mostra porta al MUDEC oltre quaranta opere del maestro spagnolo. leggi»

22/02/2024 - 30/06/2024

Lombardia

Milano

Incontri e cultura

Orizzonte. Parole, immagini e musica per edificare il futuro

Fondazione Arnaldo Pomodoro presenta "Orizzonte - Parole, immagini e musica per edificare il futuro", seconda edizione del programma di incontri a cura di Giovanni Caccamo. leggi»

14/03/2024 - 20/06/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

EXPOSURE. Arte, culture, moda dentro e fuori la vetrina

MUDEC presenta "EXPOSURE - Arte, culture, moda dentro e fuori la vetrina", a cura di Katya Inozemtseva e Sara Rizzo, che riflette sulla tradizionale concezione della vetrina. leggi»

01/03/2024 - 08/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito