Arte modernaMostre a Milano

De Nittis. Pittore della vita moderna

  • Quando:   24/02/2024 - 30/06/2024
De Nittis. Pittore della vita moderna

Per la prima volta Palazzo Reale celebra il talento di Giuseppe De Nittis in una monografica a cura di Fernando Mazzocca e Paola Zatti. De Nittis. Pittore della vita moderna è una mostra Palazzo Reale / Comune di Milano e CMS Cultura e presenta, dal 24 febbraio al 30 giugno 2024, circa 90 dipinti, tra oli e pastelli, provenienti dalle principali collezioni pubbliche e private, italiane e straniere, tra cui il Musée d'Orsay e il Petit Palais di Parigi, i Musée des Beaux-Arts di Reims e di Dunquerke, gli Uffizi di Firenze, oltre allo straordinario nucleo di opere conservate alla GAM di Milano e una selezione dalla Pinacoteca di Barletta, intitolata al Pittore, che ne conserva un eccezionale numero a seguito del lascito testamentario della vedova Léontine De Nittis.

La consacrazione di Giuseppe de Nittis come uno dei grandi protagonisti della pittura dell'Ottocento europeo è avvenuta grazie alla fortuna espositiva di cui ha goduto a partire dalla magnifica retrospettiva dedicatagli nel 1914 dalla XI Biennale di Venezia. Altre tappe fondamentali italiane e straniere sono state la mostra Giuseppe De Nittis. La modernité élégante allestita a Parigi al Petit Palais nel 2010-11, seguita nel 2013 dalla imponente rassegna a lui dedicata da Palazzo Zabarella a Padova e, infine, dalla prima mostra a lui dedicata dagli Stati Uniti, An italian impressionist in Paris: Giuseppe De Nittis, ospitata alla Phillips Collection di Washington nel 2022. Due appuntamenti, quello parigino e quello statunitense, determinanti nell'attestare De Nittis quale protagonista della pittura europea tardo ottocentesca.

In De Nittis. Pittore della vita moderna si intende esaltare la statura internazionale di un pittore che è stato, insieme a Boldini, il più grande degli italiani a Parigi, dove è riuscito a reggere il confronto con Manet, Degas e gli impressionisti, con cui ha saputo condividere, pur nella diversità del linguaggio pittorico, l'aspirazione a rivoluzionare l'idea stessa della pittura, scardinando una volta per sempre la gerarchia dei generi per raggiungere quell'autonomia dell'arte che è stata la massima aspirazione della modernità.

I francesi e De Nittis, che si è sempre sentito profondamente parigino di adozione, hanno affrontato gli stessi temi, come il paesaggio, il ritratto e la rappresentazione della vita moderna che De Nittis ha saputo catturare lungo le strade delle due metropoli da lui frequentate, in quegli anni grandi capitali europee dell'arte: Parigi e Londra. Ha saputo rappresentare con le due metropoli, in una straordinaria pittura en plein air, i luoghi privilegiati della mitologia della modernità, che saranno collocati al centro di un percorso espositivo che si sviluppa lungo un arco temporale di vent'anni, dal 1864 al 1884, ricostruendo un'avventura pittorica assolutamente straordinaria, conclusasi prematuramente con la sua scomparsa a soli 38 anni di età.

I risultati da lui raggiunti si devono a un'innata genialità, alla capacità di sapersi confrontare con i maggiori artisti del suo tempo, alla sua curiosità intellettuale, alla sua disponibilità verso altri linguaggi. È inoltre tra gli artisti dell'epoca che meglio si è saputo misurare con la pittura giapponese allora diventata di moda.... leggi il resto dell'articolo»

Tutto questo viene raccontato in mostra in un percorso espositivo arricchito da un cortometraggio, a cura di Livia Ficoroni con Micol Forti, che – attraverso estratti del diario del giovane De Nittis e dalla corrispondenza con prominenti figure dell'epoca, e, ancora, confronti fra fotografie storiche, capolavori della produzione del pittore pugliese e opere dei maggiori artisti del suo tempo come quelle degli amici Manet, Degas, Caillebotte – mette in luce quella relazione di sguardi, di incontri e di scambi che hanno reso la ville lumière nella seconda metà dell'Ottocento il centro dell'arte, della letteratura e della cultura dell'Europa.

Tutto questo sarà sottolineato dalla mostra e dal ricco catalogo Silvana Editoriale.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

De Nittis. Pittore della vita moderna

Apertura: 24/02/2024

Conclusione: 30/06/2024

Organizzazione: Palazzo Reale

Curatore: Fernando Mazzocca e Paola Zatti.

Luogo: Milano, Palazzo Reale

Indirizzo: P.za del Duomo, 12 - 20122 Milano

Orario: martedì-domenica ore 10:00-19:30 | giovedì chiusura alle 22:30 | lunedì chiuso

Biglietti: open € 17,00 | intero: € 15,00 | ridotto: € 13,00 | esclusi i costi di prevendita

Per info: +39 02 884 45 181 | c.mostre@comune.milano.it
Catalogo: Silvana Editoriale

Sito web per approfondire: https://www.palazzorealemilano.it/



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporanea‎

Women in Art – Abstract

Da sabato 2 marzo al 30 marzo 2024 Atelier Balderi di Milano ospita "Women in Art – Abstract", 13 artiste olandesi in mostra, a cura di Karin van Bodegom. leggi»

02/03/2024 - 30/03/2024

Lombardia

Milano

ingresso libero

Arte contemporanea‎

Any Questions?

Dal 5 marzo al 10 maggio 2024, la galleria AreaB di Milano presenta la mostra "Any Questions?", una collettiva tutta al femminile curata da Isabella Tupone e Francesco Mancini. leggi»

05/03/2024 - 10/05/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporanea‎

Mirko Leuzzi. Be-Polar

Dal 28 febbraio L'Appartamento presenta "Be-Polar" di Mirko Leuzzi, artista romano dalla personalità anticonvenzionale e provocatoria, per la prima volta a Milano. leggi»

28/02/2024 - 28/03/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Andrea Gallotti. Identità e Differenza

Dall'8 al 21 marzo la Fabbrica del Vapore di Milano (Spazio Alveare Culturale) ospita la mostra personale dell'artista Andrea Gallotti "Identità e Differenza", a cura di Barbara Magliocco. leggi»

08/03/2024 - 21/03/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito

Fotografia

Mario giacomelli. Questo ricordo lo vorrei raccontare

Nel contesto Mufoco20Fest il 24 febbraio 2024 inaugura la mostra del grande maestro della fotografia italiana Mario giacomelli "Questo ricordo lo vorrei raccontare". leggi»

25/02/2024 - 19/05/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

Luca Spano. Suspended

Red Lab Gallery è lieta di annunciare la rappresentanza dell'artista Luca Spano, con l'occasione sarà allestita negli spazi della sede milanese l'esposizione personale Suspended. leggi»

02/03/2024 - 31/05/2024

Lombardia

Milano

Arte moderna

Picasso. La metamorfosi della figura

Dal 22 febbraio al 30 giugno 2024, a chiusura delle celebrazioni del 50° anniversario della morte di Pablo Picasso, una grande mostra porta al MUDEC oltre quaranta opere del maestro spagnolo. leggi»

22/02/2024 - 30/06/2024

Lombardia

Milano

Incontri e cultura

Orizzonte. Parole, immagini e musica per edificare il futuro

Fondazione Arnaldo Pomodoro presenta "Orizzonte - Parole, immagini e musica per edificare il futuro", seconda edizione del programma di incontri a cura di Giovanni Caccamo. leggi»

14/03/2024 - 20/06/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporanea‎

EXPOSURE. Arte, culture, moda dentro e fuori la vetrina

MUDEC presenta "EXPOSURE - Arte, culture, moda dentro e fuori la vetrina", a cura di Katya Inozemtseva e Sara Rizzo, che riflette sulla tradizionale concezione della vetrina. leggi»

01/03/2024 - 08/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso gratuito