SculturaMostre a Trento

Felice Tosalli. Animali di un altro sogno

  • Quando:   29/03/2024 - 23/06/2024
Felice Tosalli. Animali di un altro sogno
Felice Tosalli, "Centauretto", 1924, legno di acero, Collezione Banca Ifis

Da venerdì 29 marzo a domenica 23 giugno 2024 il Mart propone la mostra "Felice Tosalli. Animali di un altro sogno" da un'idea di Vittorio Sgarbi, a cura di Alfonso Panzetta con Beatrice Avanzi.

Felice Tosalli (1883-1958) è stato il più importante esponente della scultura animalista in Italia, interpretata secondo un gusto elegante, fiabesco e spesso carico di tenerezza.

Nella produzione animalista l'artista si mostra originale e unico, senza paragoni in Europa, al punto che oggi la critica lo considera il più singolare degli animalisti italiani per l'utilizzo del legno delicatamente acquerellato, per la sua conoscenza dell'anatomia comparata e per la sua empatia. Nelle sculture di figura, invece, Tosalli mostra una profonda cultura internazionale, in particolare mitteleuropea, dovuta ai suoi numerosi viaggi.

Dopo essersi formato all'Accademia di Belle Arti di Torino, dal 1904 al 1907 soggiorna a Parigi dove frequenta assiduamente lo Zoo e il Museo di Storia Naturale del Jardin des Plantes.

Rientrato a Torino, comincia a esporre i suoi lavori dedicati al regno animale riscuotendo l'interesse del collezionismo italiano e internazionale. L'artista dà prova di grande competenza nel disegno e di una elevata capacità tecnica nella scultura lignea, spesso rifinita ad acquerello per ottenere un maggior realismo.... leggi il resto dell'articolo»

Negli anni Venti e Trenta, partecipa a quella che possiamo chiamare "l'età d'oro" dell'animalismo italiano, un'epoca in cui i libri di Rabindranath Tagore, Emilio Salgari, Rudyard Kipling e Romain Rolland, con le loro narrazioni di terre esotiche e lussureggianti, influenzano gli artisti.

La natura è vista come un luogo incontaminato dove l'umanità ritrova la propria virtù morale. Nelle opere dell'artista torinese, inoltre, si nota una particolare attenzione per i cuccioli delle varie specie, rappresentati con una tenerezza e un'empatia che sembrano preludere all'antropomorfismo dei film che Walt Disney, a partire dagli anni Quaranta, porterà sul grande schermo.

Quando, invece, tratta soggetti letterari, mitologici, religiosi, come anche nella produzione grafica e pittorica, Tosalli si avvicina al Simbolismo mitteleuropeo e, in particolare, allo stile delle Secessioni. Alla magica sospensione temporale che caratterizza queste opere si aggiunge il sapore di atmosfere derivate dal mondo egizio, greco o di antiche civiltà orientali.

A partire dal 1928, l'artista si dedica anche alla produzione di ceramiche ricche di riferimenti a eleganti modelli internazionali, collaborando dapprima con la ditta piemontese Lenci e in seguito con Rosenthal & C. e con Ceramiche d'Arte Campionesi.

Già nota negli ambienti del collezionismo e delle arti applicate, la figura di Tosalli viene finalmente valorizzata anche dagli storici e dai critici grazie alla pubblicazione di alcune considerevoli monografie, alla pubblicazione integrale del suo archivio privato, dichiarato di importante interesse storico e confluito nell'Archivio di Stato di Torino, e all'acquisto di alcune sue ceramiche da parte dei Musei Reali di Torino.

Nella mostra che gli dedica il Mart, a cura di Alfonso Panzetta con Beatrice Avanzi, l'opera di Tosalli è rappresentata in un allestimento tematico. Se le sculture lignee e i celebri animaletti la fanno da padrone, non mancano le raffinate porcellane, i disegni a matita e gli acquerelli.

Il progetto espositivo è accompagnato da un catalogo a cura dello stesso Panzetta, edizioni Mart.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Felice Tosalli. Animali di un altro sogno

Rovereto, Mart

Apertura: 29/03/2024

Conclusione: 23/06/2024

Organizzazione: Mart

Curatore: Alfonso Panzetta con Beatrice Avanzi

Indirizzo: Corso Bettini 43 - 38068 Rovereto (TN)

Orario: Martedì - Domenica 10.00 - 18.00 | Venerdì 10.00 - 21.00 | Lunedì chiuso

Biglietto: Intero 15 €, ridotto 10 € (biglietto unico per tutte le sedi del Mart)

Per info: +39 0465 670820 | info@mart.tn.it

Sito web per approfondire: https://www.mart.tn.it/



Altre mostre a Trento e provincia

Arte modernamostre Trento

Pietro Gaudenzi. La virtù delle donne

Da domenica 14 apr 2024 a domenica 1 set 2024 il Mart di Rovereto ospita la mostra "Pietro Gaudenzi. La virtù delle donne". leggi»

14/04/2024 - 01/09/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte modernamostre Trento

Arte e fascismo

Dal 14 aprile al 1 settembre 2024 il Mart di Rovereto propone la mostra "Arte e fascismo" che indaga come il regime fascista influì sulla produzione figurativa italiana, utilizzando l'arte come propaganda. leggi»

14/04/2024 - 01/09/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

Allegoria della felicità pubblica

Dal 28 marzo al 30 giugno 2024 la Galleria Civica di Trento dedica una mostra al tema della felicità pubblica, dal titolo "Allegoria della felicità pubblica". leggi»

28/03/2024 - 30/06/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

Umar Rashid. La Leggenda delle Dolomiti

Umar Rashid, già in arte Frohawk Two Feathers, torna allo Studio d’Arte Raffaelli con la nuova mostra personale “La Leggenda di Dolomiti”. leggi»

21/03/2024 - 03/06/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

I Santi dell'anno 2064. Tommaso Buldini / Margherita Paoletti

Cellar Contemporary apre la stagione primaverile 2024 con "I Santi dell’anno 2064", doppia personale degli artisti Tommaso Buldini e Margherita Paoletti. leggi»

21/03/2024 - 30/06/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

Sciamani. Comunicare con l'invisibile

Fino al 30 giugno 2024, tre musei, una Fondazione, due sedi, un tema: "Sciamani" a Trento e San Michele dell'Adige. leggi»

17/12/2023 - 30/06/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

Andrea Fontanari. The monumental ordinary

Boccanera Gallery presenta "The monumental ordinary", la nuova mostra personale dell'artista trentino Andrea Fontanari, dal 5 marzo all'11 maggio 2024 a Trento. leggi»

05/03/2024 - 11/05/2024

Trentino Alto Adige

Trento