Pittura-Percezione

  • Quando:   10/05/2024 - 22/06/2024

Arte contemporaneaMostre a Milano


Pittura-Percezione
Paolo Iacchetti, Derivate consuete, 2022-24, olio su tela, cm 100 x 95, ©Paolo Iacchetti_Courtesy Glenda Cinquegrana Art Consulting

Dal 9 maggio al 22 giugno 2024 Glenda Cinquegrana Art Consulting è lieta di presentare la mostra "Pittura-Percezione", una collettiva a cura di Andrea Daffra che mette in dialogo quattro artisti dell'astrazione italiana ovvero Antonio Calderara, Marco Casentini, Paolo Iacchetti, Luca Lombardi.

Secondo le parole del curatore, l'esposizione si configura come un'opportunità per esplorare il complesso rapporto tra linguaggio pittorico, composizione aniconica e comprensione visiva; in altre parole, secondo Daffra, tra i due poli rappresentati dalla pittura e la percezione si concentrano tutte le componenti essenziali della disciplina.

All'interno di una lettura storica, l'esposizione parte dagli approcci più tradizionali del linguaggio per arrivare fino alle sperimentazioni più recenti ed innovative, confermando il ruolo della pittura quale medium privilegiato per sondare il processo di composizione delle forme sulla superficie della "tela". Come scrive Daffra gli indirizzi lessicali dei singoli artisti presentati, adoperati come elementi metaforici per esplorare il mondo circostante, consentono di investigare gli effetti 'classici' della percezione, mentre la complessità ottica della trama apre varchi verso una comprensione più profonda dei livelli narrativi custoditi nelle opere.

Alla base della mostra si trova il lavoro di una generazione storica rappresentata da Antonio Calderara (Abbiategrasso 1903 – Vacciago 1978). "Vorrei che il colore perdesse la sua natura di materia per purificarsi in realtà di luce",[1] scriveva l'artista. Se a causa dell'unicità propria del suo lavoro è difficile ricondurlo all'interno di una corrente, la sua ricerca sull'astrazione risente delle influenze che provengono da un lato dagli Spazialisti di Fontana, dall'altro dagli artisti tedeschi e svizzeri dell'area analitica. A partire dalla figurazione di base ottico-percettiva, la sua indagine dal 1959 approda all'astrazione, che consiste nell'uso di una luce vista nel tempo e nello spazio. Le geometrie di Marco Casentini trovano la loro origine dallo studio sul De Stijl. Come nell'ultimo Mondrian newyorchese, le astrazioni di Casentini sono influenzate dal ritmo delle metropoli. Come dichiara lui stesso, "le mie opere traggono origine dagli spazi urbani, dalle geometrie, dalle forme e dalle loro architetture. Quando vivi in una grande città ti relazioni con le sue geometrie".[2] L'opera di Paolo Iacchetti, invece, vede un passaggio progressivo dal riduzionismo cromatico di carattere spaziale ad una poetica che si focalizza ormai sul segno. Come scrive di lui Matteo Galbiati, "Gesto, pigmento, colore, supporto, linea sono ingredienti per una risonante poetica mossa dal continuo loro rimpasto, accumulazione, sottrazione, alterazione."[3]. Di una generazione più giovane è Luca Lombardi, la cui ricerca sul segno pittorico è influenzata dall'atto di scorrere le dita sullo schermo: Swipe trasforma questo gesto apparentemente banale che in un segno pittorico sinuoso, dematerializzato e sensuale. Come dichiara l'autore "All'interno dell'universo tecnologico che abitiamo, abile nel sintetizzare tutto ciò con cui entra in contatto, la (f)orma gestuale delle nostre azioni si è ridotta ad uno swipe." I titoli delle sue opere richiamano invece ad una narrazione che vuole ancorare l'opera al contingente.

[1] Dall'Autobiografia di Antonio Calderara, scaricabile dal sito
[2] Paparoni D., Marco Casentini e l'astrazione ridefinita, in Marco Casentini. Rollercoaster, Progettoarte Elm, Milano, 2013, p. 16
[3] Galbiati M., Paolo Iacchetti. Pittura, energia di elementi primari, Espoarte, Albissola Marina (SV), aprile 1, 2020, pp. 78-79... leggi il resto dell'articolo»

Note biografiche

Antonio Calderara (Abbiategrasso, 1903 – Vacciago, 1978). Mostre personali selezionate: Antonio Calderara, Luce, Galerie Larkin Erdmann, Zurigo, CH; Antonio Scaccabarozzi – Antonio Calderara: Dear Antonio..., Galleria Clivio, Milano, 2020; MAAB Gallery, Milano; Antonio Calderara: The Double, Lisson Gallery, New York, US, 2019; Kunstmuseum, Winterthur, CH, 2017; Antonio Calderara, M&L Fine Art, Londra, UK; MASI, Lugano, CH, 2016; Fondazione Zappettini, Milano, 2011; Galerie Bernard Bouche, Parigi, FR, 2005; Antonio Calderara. Dipinti dal 1926 al 1971, Museo Morandi, Bologna, 2004; Antonio Calderara. Hommage zum 100 Geburstag, Staatliche Graphische Sammlung, Monaco di Baviera, DE, poi al Joseph Albers Museum Quadrat – Moderne Galerie, Bottrop, DE, 2003; Antonio Calderara: opera dalla fondazione di Vaccignano d'Orta, Museo d'Arte Contemporanea Villa Croce, Genova, 1995; Malerei des Dialogs, Kunsthaus Zurich, Zurigo, CH, 1993; Grafica, Galleria Lo Spazio, Verona, 1990; Work 1928 – 1978, Galerie Reggio, Friburgo, DE, 1988; Antonio Calderara. Opere Grafiche 1936-1977, Studio d'arte Spazia, Bologna, 1987; Bilder und Aquarelle, Galerie Bossin, Berlino, DE, 1986; Antonio Calderara. Werke 1951-1978, Kunstverein für die Rheinlande und Westfalen e Kunstmuseum, Düsseldorf, DE, 1981; Ölbilder und Aquarelle 1929-1977, Galerie Schoeller, Düsseldorf, DE, 1980; ICA London, Londra, UK, 1974; Kunstmuseum Düsseldorf, Düsseldorf, DE, 1973; Kunstmuseum Luzern, Lucerna, CH; Kunsthalle Bern, Berna, CH, 1969; Stedelijk Museum, Schiedam, NL, 1968; Museo d'arte moderna, Rio de Janeiro, BR, 1965. Mostre collettive selezionate: Aperto 48, 41ma Biennale di Venezia, Venezia, 1984; Documenta 4, Kassel, DE, 1968; 28ma Biennale di Venezia, Venezia, 1956; 24ma Biennale di Venezia, Venezia, 1948.

Marco Casentini (La Spezia, 1961). Mostre personali selezionate: Forre' Fine Art, Aspen, US, 2023; Jörg Heitsch Galerie, Monaco di Baviera, DE; Brian Gross Fine Art, San Francisco, US; Rocca di Umbertide, Centro per l'Arte Contemporanea, Umbertide, 2022; Susan Street Fine Art, Solana Beach, US; Drive In, Reggia Reale di Caserta, Caserta, 2018; Candyland, Frankfurter Westend Galerie, Francoforte sul Meno, DE, 2015; Istituto Italiano di Cultura di San Francisco, San Francisco, US, 2012; All Around, Riverside Art Museum, Riverside, US; CAMeC, La Spezia, 2010; Istituto Italiano di Cultura, Monaco di Baviera, DE, 2008; Non Luoghi, Fondazione Bandera per l'Arte, Busto Arsizio, 2002; Università Degli Studi, Pavia, 1994; Galerie Nanu, Lucerna, CH, 1983. Mostre collettive selezionate: Arte per la vita, Palazzo Ducale, Massa Carrara; Ambasciata d'Italia, Singapore, SG; Bianco e Nero, Frankfurter Westend Galerie, Francoforte sul Meno, DE, 2023; Spring Show, Bluerider ART Gallery, Hong Kong, CN; Skulpturale, Jörg Heitsch Galerie, Monaco di Baviera, DE; Fantastic 4, Bluerider ART Gallery, Taipei, TW; Divenire Pittura, PoliArt, Rovereto, Trento, 2018; Summer Show, GR Gallery, New York, US, 2017; MUSE-E Museum, Fondazione Cassa di Risparmio, La Spezia; Active Color: Works by Marco Casentini and Lewis de Soto, One Post Street, San Francisco, US; Puri segni, Galleria Peccolo, Livorno, 2014; Padiglione Italia alla 54ma Esposizione Internazionale della Biennale di Venezia, Sezione Liguria, Palazzo della Meridiana, Genova, 2011; Quadri per un'esposizione, Centro Culturale di Milano, Milano, 2005; Aspetti dell'Arte Costruttivista, Civico Museo di Arte Contemporanea, Calasetta, Sud Sardegna, 2002; Holiday Group Show, Ruth Bachofner Gallery, Santa Monica, US; Corrispondenze, Lorenzelli Arte, Milano, 1998; Museo d'Arte Paolo Pini, Milano; La Collezione, Civica Raccolta Del Disegno, Palazzo Coen, Salò, 1997; Ausstellungsräumen des Stadttheaters, Ingolstadt, DE, 1984.

Paolo Iacchetti (Milano, 1953). Mostre personali selezionate: Alchimie Ritrovate, & Art Gallery, Vicenza, 2022; La forma della pittura, Frankfurter Westend Galerie, Francoforte sul Meno, DE, 2018; Installazione permanente, Museo Arte Contemporanea, Lissone; Acquisizione permanente, Museo d'Arte della Svizzera Italiana, LAC Lugano, CH, 2017; Eduard Habicher – Paolo Iacchetti, Galleria Studio G7, Bologna, 2011; Galleria Artesilva, Seregno; Galleria Il Milione, Milano, 2010; Museo Diocesano, Milano; Fondazione Zappettini, Milano, 2008; Paolo Iacchetti. La traccia invisibile del reale, Museo della Permanente, Milano, 2006; Paolo Iacchetti. Dimensioni, Galleria Studio G7, Bologna, 2003; Galleria Studio G7, Bologna; Galerie Dobele, Stoccarda, DE, 1997; Paolo Iacchetti. Il mondo fatto et il mondo creato, Galerie Carzaniga & Ueker, Basilea, CH, 1993; Paolo Iacchetti – Giorgio Vicentini, Studio Ghiglione, Genova; Studio Rossi, Verona, 1991. Mostre collettive selezionate: Interaction, Made in Cloister, Napoli, 2021; Where the unmeasurable meets the measurable, ABC Arte, Genova, 2020; Frankfurter Westend Galerie, Verstand & Gefühl, Francoforte sul Meno, DE, 2019; Pittura Analitica. Origini e continuità, FerrarinArte, Legnano; Pittura Analitica. Origini e continuità, Rocca di Senigallia, Senigallia, 2018; My way, A modo mio, MAMbo, Bologna; Pittura Analitica. Origini e continuità, Villa Contarini, Piazzola sul Brenta; Pittura Analitica. Origini e continuità, Rocca di Umbertide, Umbertide, Perugia, 2017; Specchio Italia, Frankfurter Westend Galerie, Francoforte sul Meno, DE, 2016; Puri Segni, Galleria Peccolo, Livorno, 2014; Le rotte della Pittura, Museo Piaggio di Pontedera, Pisa, 2013; Lo Stato dell'Arte, Biennale di Venezia, Venezia, 2011; Continua la pittura, Fondazione Zappettini, Chiavari, 2010; Pittura aniconica, Casa del Mantegna, Mantova; Galleria G7, Bologna, 2008; Italy 1980-2007 Tendencies of contemporary research. Works from the Collections of the Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Vietnam National Museum of Fine Art, Hanoi, VN, 2007; Un secolo di arte italiana. Lo sguardo del collezionista. Opere della Fondazione VAF, MART, Rovereto, 2005; Disegnare. Materiali della Civica Raccolta del Disegno di Salò, Civica Galleria d'Arte Contemporanea, Lissone; Della pittura Meisterwerke Italienischer Kunst im 20. Jahrhundert, Kunstsammlungen, Weimar, DE; Von der Heydt-Museum, Wuppertal, DE; Stadtgalerie, Klagenfurt, DE, 2002; Arte Italiana. Ultimi quarant'anni. Pittura Aniconica, Galleria d'Arte Moderna, Bologna, 1998; Ultime generazioni, XII Quadriennale, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 1996; Riflessione e ridefinizione della pittura astratta, Galleria Civica d'Arte Moderna, Gallarate; Percorsi dell'Astrazione a Milano, Museo della Permanente, Milano; Andando per misure auree, Fondazione Calderara, Vacciago, 1995; Biennale Nazionale Città di Milano, Palazzo della Permanente, Milano, 1993; Galleria Comunale d'Arte Moderna, Bologna, 1991; Arte Contemporanea per un Museo, PAC – Padiglione d'Arte Contemporanea, Milano, 1989; Punto 1 Piccolo Formato, Galleria Marconi, Milano, 1988; Acquisizioni e depositi. 1987 opere del secondo dopoguerra italiano, Galleria Comunale d'Arte Moderna, Bologna, 1987; XIX Biennale Nazionale Città di Milano, Palazzo Permanente, Milano, 1984; Premio Annunciata, Centro Annunciata, Milano, 1981.

Luca Lombardi (Brescia, 1996). Mostre personali selezionate: Summer Storm, Progettoarte Elm, Milano, 2023; Mirabilis, Palazzo Meravigli, Milano, 2023; Premio Equita (vincitore), Museo della Permanente, Milano, 2022; BAG, Bocconi Art Gallery, Università Bocconi, Milano, 2021; Ti conosco mascherina, Galleria Lorenzelli, Milano, 2020.

Andrea Daffra (Genova, 1990) è critico e curatore, attualmente è dottorando presso l'Università degli Studi di Genova. Presso l'Ateneo genovese collabora con l'Archivio d'arte Contemporanea ed è cultore della materia di Storia della grafica e dell'illustrazione in età contemporanea. È direttore artistico della Fondazione Zappettini per l'Arte Contemporanea e cofondatore del progetto Reframe videoarte. Segue il lavoro di diversi artisti contemporanei per cui ha scritto testi critici, monografie e curato mostre in spazi pubblici e privati.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Pittura-Percezione

Milano - Glenda Cinquegrana Art Consulting

Apertura: 10/05/2024

Conclusione: 22/06/2024

Organizzazione: Glenda Cinquegrana Art Consulting

Curatore: Andrea Daffra

Indirizzo: Via Settembrini, 17 - 20124 Milano

Opening: giovedì 9 maggio 2024, ore 18.30

Orario: martedì-sabato, 15.00-19.00

Info: Tel. +39 02 49 429 104 - info@glendacinquegrana.com

Sito web per approfondire: https://www.glendacinquegrana.com/



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporaneamostre Milano

Ivano Fabbri. La sala dei Molteplici

La PoliArt Contemporary di Milano, dal 30 maggio al 14 settembre 2024, presenta "Ivano Fabbri. La sala dei Molteplici". leggi»

30/05/2024 - 14/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Antonio Cursano e Rachele Bianchi. Dolore e Resurrezione

Dal 24 maggio al 2 giugno 2024 l'Archivio Rachele Bianchi a Milano ospita la mostra di Antonio Cursano e Rachele Bianchi. leggi»

24/05/2024 - 02/06/2024

Lombardia

Milano

su prenotazione al link

Arte contemporaneamostre Milano

L’arte di collezionare. Non si fa in tempo ad avere paura

Dal 29 al 31 maggio 2024, Deutsche Bank a Milano – Bicocca ospita "L'arte di collezionare. Non si fa in tempo ad avere paura", evento nell'ambito di MuseoCity Spin-off. leggi»

29/05/2024 - 31/05/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

"Lady Oscar" al Museo del Fumetto

Il Museo del Fumetto "Wow Spazio Fumetto" in viale Campania a Milano, in occasione dei 45 anni di uscita, in Italia, del cartone "Lady Oscar", espone due dipinti di Albert Edwin Flury. leggi»

25/05/2024 - 15/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Paolo De Stefani. Sezione Aurea

Galleria Manifiesto Blanco presenta la mostra personale di Paolo De Stefani "Sezione Aurea - Luogo ancestrale. Forma architettonica. Spazio vuoto". leggi»

24/05/2024 - 22/06/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Claudio Onorato. Semplici prodigi

Il prossimo mercoledì 29 maggio, presso ON HOUSE MILANO, sarà inaugurata la mostra dell'artista Claudio Onorato dal titolo "Semplici prodigi". leggi»

29/05/2024 - 12/07/2024

Lombardia

Milano

Architettura Designmostre Milano

Gae Aulenti (1927-2012)

Dal 22 maggio 2024 al 12 gennaio 2025 Triennale Milano presenta la mostra Gae Aulenti (1927-2012), realizzata in collaborazione con l'Archivio Gae Aulenti. leggi»

22/05/2024 - 12/01/2025

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Cesare Fullone. Per Aspera ad Astra

La serie Soldati di Cesare Fullone torna dal 29 maggio al 29 giugno 2024 a Milano da galleria Fabbrica Eos e al Comune di Milano. leggi»

29/05/2024 - 29/06/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

In Contemporanea

Dal 28 maggio al 27 giugno 2024, Spazio HUS accoglie la mostra collettiva "In Contemporanea", a cura di Denis Jovanovic Romagnoli. leggi»

28/05/2024 - 27/06/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero