Arte contemporanea‎ SculturaMostre a Roma

Stefano Piali. L'umano oltre la storia

  • Quando:   03/02/2024 - 25/02/2024
  • evento concluso
Stefano Piali. L'umano oltre la storia

Il suggestivo spazio espositivo delle Scuderie Aldobrandini di Frascati ospita, da sabato 3 a domenica 25 febbraio, "L'umano oltre la storia" di Stefano Piali un artista che, da oltre quarant'anni con il suo personale segno pittorico e scultoreo, si misura in una produzione che lascia ogni volta stupiti, così come ben descritto nel testo critico di Ida Mitrano che apre lo splendido catalogo della mostra.

I punti cardini del suo lavoro risiedono nell'apparente dicotomia tra storia e tradizione, modernità e passato, movimento, metamorfosi e stasi che diventano nell'artista nuovi scenari per il suo estro contemporaneo.

In particolare, questa esposizione nel centro più vitale dei Castelli Romani, lo vede impegnato in una nuova sfida, quella con l'essenza stessa dell'uomo e del significato dell'arte. In Piali, infatti, l'arte non solo trasforma e plasma la materia alla ricerca di bellezza, ma dialoga costantemente "oltre l'umano", distante solo apparentemente dalla società attuale, percepita invece visceralmente e della quale denuncia la condizione inedita, la perdita, appunto, di umanità.

Nella sua pittura e scultura le figure prendono forma, i volumi si riempiono, si incidono, si graffiano, gli spazi bianchi delle tele prendono vita. Niente a che vedere con gli anonimi stupori tecnologici a cui oggi sembriamo abituarci. L'arte di Piali nasce dalla esitazione, dalla imprevedibilità, dalla inconsapevolezza.

Qualcosa di estremamente umano, legato alla tradizione dei grandi Maestri del passato, da Michelangelo a Tiepolo e Caravaggio che l'artista riempie di quel "quid" che lo contraddistingue e che diventa la sua ossessione: mettere a fuoco l'uomo e la sua trasformazione nell'incontro simbiotico tra pittura e scultura perché, come lui stesso afferma:" quando scolpisco ho nostalgia della pittura, quando dipingo ho nostalgia della scultura".... leggi il resto dell'articolo»

Ecco che la potenza plastica della forma, i panneggi che avvolgono e stringono i corpi, la tensione del movimento che si arresta improvviso in certe parti della tela, del marmo e del bronzo fanno fluire la sua forte ossessione di rappresentare non la storia ma l'uomo nella storia, oltre la storia.

Lo si percepisce in opere come Energia in movimento, un trittico di grandi dimensioni dove i protagonisti sono l'uno incurante dell'altro e dove ognuno vive il proprio accedere nella storia; o nel potente fermo immagine di Eteriche evoluzioni, L'Angelo della speranza, Stravolgimenti essenziali o, ancora, ne Il folle volo, tutti dipinti che nella loro instabilità della scena sembrano trovarsi, invece, proprio là dove devono stare per essere, per esistere.

La mostra offre l'opportunità straordinaria di esplorare il suo Dentro e fuori l'opera o la Fuga dalla storia, per richiamare ancora solo alcune delle opere con cui l'artista si interroga e pone interrogativi sull'uomo. Uno sguardo oltre l'umano, dunque, che diventa condizione di resilienza e speranza per affermare quella umanità che oggi è negata, quella fragilità messa a nudo a cui Piali restituisce il potente seme della vita attraverso l'unicità del suo processo creativo.

"È con grande entusiasmo e onore che accolgo la straordinaria mostra dell'artista Stefano Piali presso la nostra struttura museale di Frascati" ha dichiarato la Sindaca Francesca Sbardella che ha sottolineato inoltre: " L'arte di Piali, come magistralmente delineato nel testo critico di Ida Mitrano, si distingue per la sua complessità e profondità con la capacità di coniugare le tecniche tradizionali, come la pittura e la scultura, con la contemporaneità delle sue visioni. Attraverso la sua opera ci invita a riflettere sulle sfide della nostra epoca, incanalando le ansie e le speranze dell'umano contemporaneo. La mostra, che offre uno sguardo approfondito sulla ricerca di Piali attraverso gli anni, si presenta come un'occasione unica per il pubblico di immergersi nella profondità della condizione umana, oltre la Storia convenzionale. Stefano Piali non solo si confronta con la tradizione e i maestri del passato ma li abbraccia e li trasforma in un linguaggio personale e contemporaneo. Incoraggio tutti i cittadini di Frascati e i visitatori a esplorare questa straordinaria mostra, a lasciarsi trasportare dalla bellezza delle opere di Piali. Che questa esposizione sia un catalizzatore per riflessioni profonde e significative sulla condizione umana e sul ruolo dell'arte nel plasmare il nostro futuro".

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Stefano Piali. L'umano oltre la storia

Apertura: 03/02/2024

Conclusione: 25/02/2024

Curatore: Ida Mitrano

Luogo: Frascati, Scuderie Aldobrandini

Indirizzo: Piazza Guglielmo Marconi 6 - 00044 Frascati (RM)

Inaugurazione: mostra sabato 3 febbraio 2024 ore 17:00

Orario: dal martedì al giovedì 15:00-18:00; venerdì, sabato, domenica 10:00-19:00 | lunedì chiuso

Sito web per approfondire: http://www.stefanopiali.com/piali/index.php



Altre mostre a Roma e provincia

Arte contemporanea‎

Luana Perilli. Amata

Domenica 10 marzo 2024 alle ore 12.00, nelle sale espositive del Casale dei Cedrati, si inaugura la mostra Amata di Luana Perilli. leggi»

10/03/2024 - 15/04/2024

Lazio

Roma

Arte contemporanea‎

Cent'anni di Carla Accardi

A 10 anni dalla morte e a 100 dalla nascita, Roma dedica una grande mostra antologica a Carla Accardi, dal 6 marzo al 9 giugno. leggi»

06/03/2024 - 09/06/2024

Lazio

Roma

Arte contemporanea‎

Fluttuazioni del Visibile

Fino al 9 marzo 2024 la Galleria d'Arte Marchetti di Roma ospita "Fluttuazioni del Visibile – Artisti fra immagine e figura" 12 artisti di diverse generazioni fra gli anni '10 e gli anni '50 del Novecento. leggi»

25/01/2024 - 09/03/2024

Lazio

Roma

Ingresso libero

Fotografia

Luce, memoria, apparenze. L’Ara Pacis interpretata da sette giovani fotografi

Al Museo dell'Ara Pacis a Roma prosegue fino al 10 marzo 2024 la mostra "Luce, memoria, apparenze. L'Ara Pacis interpretata da sette giovani fotografi". leggi»

10/01/2024 - 10/03/2024

Lazio

Roma

Ingresso gratuito per la sola mostra

Arte contemporanea‎

Monica Giovinazzi. Into the Deep Blue

BLU Spazio delle Arti, via di Torpignattara 142, a Roma inaugura venerdì 15 marzo 2024, INTO THE DEEP BLUE, un progetto espositivo di Monica Giovinazzi, a cura di Barbara Pavan. leggi»

15/03/2024 - 24/03/2024

Lazio

Roma

Arte contemporanea‎

Elisabetta Diamanti. Impronte temporali

Elisabetta Diamanti protagonista con "Impronte temporali" a cura di Penelope Filacchione, dal 16 marzo al 6 aprile 2024. leggi»

16/03/2024 - 06/04/2024

Lazio

Roma

Fotografia

Mariangela Caturano. Miraggi

"Miraggi", con il sottotitolo la Strada dei Feudi, è la mostra fotografica di Mariangela Caturano che lo Studio Aperto della Fondazione Marco Besso ETS presenta dal 6 al 22 marzo a Roma. leggi»

06/03/2024 - 22/03/2024

Lazio

Roma

Arte contemporanea‎

Elvira Salonia. Vista Mare

Dal 4 Marzo al 18 marzo 2024, Galleria dei Miracoli a Roma ospita la prima mostra personale della pittrice ragusana Elvira Salonia dal titolo "Vista Mare". leggi»

04/03/2024 - 18/03/2024

Lazio

Roma

Ingresso libero

Fotografia

Antonio Romano e Simone Proietti Marcellini. In Ucraina

Fino al 5 Maggio Drugstore Museum di Roma ospita "In Ucraina. Irpin', storie di guerra e di resilienza", mostra sul reportage fotografico di Simone Proietti Marcellini e Antonio Romano. leggi»

23/02/2024 - 05/05/2024

Lazio

Roma

ingresso gratuito