Iniziative

Speciale San Valentino: i musei chiamano gli innamorati

A San Valentino moltissimi musei pubblici e privati dedicano speciali iniziative alle coppie che decideranno di trascorrere un momento della giornata dedicata agli innamorati per visitare una mostra o una collezione permanente.
Gallerie d'Italia Vicenza - Le Trecce di Faustina

La lista di tutte le offerte per favorire l'ingresso al museo delle coppie in occasione della Festa di San Valentino sarebbe lunghissima, di seguito ne presentiamo alcune. Dal Piemonte con Torino e Vercelli, a Milano, al Veneto con Treviso e Vicenza, alla Valle d'Aosta e al Trentino con Rovereto e il Mart, per scendere fino a Napoli passando per Arezzo.

1. Gallerie d'Italia - musei di Intesa Sanpaolo

Mercoledì 14 febbraio alle Gallerie d'Italia a Milano, Napoli, Torino e Vicenza entrata speciale per l'intera giornata con la formula "2x1" per tutte le coppie con visite a tema. In occasione della festa di San Valentino, le Gallerie d'Italia di Intesa Sanpaolo attendono tutte le coppie per visitare le collezioni permanenti e le mostre temporanee in corso. Inoltre, sarà possibile partecipare a speciali visite guidate sul tema della passione e del romanticismo nell'arte.

Alle Gallerie d'Italia – Milano, dalle 15.00 alle 18.30 sarà possibile partecipare alla visita guidata Gallerie mon amour, un romantico percorso a tappe nelle sale del museo per scoprire aneddoti e curiosità incentrati sul tema dell'amore, fra tradizioni e mitiche passioni. Una speciale mappa proporrà una selezione di opere della mostra Moroni (1521-1580). Il ritratto del suo tempo e delle collezioni permanenti: lungo la passeggiata, i mediatori culturali saranno pronti a narrare i segreti dei quadri.

Il costo è di 5 euro a persona, escluso biglietto d'ingresso, e i visitatori potranno liberamente presentarsi senza prenotazione in ogni momento all'interno di questa fascia oraria.

In museo, i visitatori potranno vedere anche la mostra "Maria Callas. Ritratti dall'Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo" in corso fino a l8 febbraio.

Nella sede napoletana delle Gallerie d'Italia, alle 13:00 e alle 16:30, si terrà la visita guidata Amori fatali, un percorso incentrato sulla fatalità della passione attraverso i secoli, narrata da poeti, letterati e artisti. Dalla vendetta di Oreste contro la madre Clitennestra e l'amante Egisto, passando al tragico amore di Piramo e Tisbe, dal sentimento non corrisposto del re unno per la pia Orsola, fino ad arrivare al violento gesto dello scultore Filippo Cifariello nei confronti della moglie.

Napoli al Tempo di Napoleone

Joseph Rebell (Vienna 1787 - Dresda 1828). Il porticciolo del Granatello a Portici con il Vesuvio, 1819 - Olio su tela, 98 × 137 cm - Vienna, Belvedere... leggi il resto dell'articolo»

Il costo è di 7 euro a persona, incluso il biglietto d'ingresso, ed è necessaria la prenotazione entro il martedì precedente alle ore 14:00 al numero verde 800.167.619 o via mail all'indirizzo napoli@gallerieditalia.com

La visita al museo sarà anche l'occasione per vedere la mostra 'Napoli al tempo di Napoleone. Rebell e la luce del golfo' e il nuovo allestimento di arte moderna e contemporanea 'Vitalità del tempo'.

Alle Gallerie d'Italia di Torino, alle 18.30, i visitatori potranno partecipare alla visita guidata L'Amore non ha età che verterà sul racconto del Piano Nobile, ricco di "amorini" e opere romantiche realizzate dai pittori di corte, per poi proseguire con la mostra temporanea "Non ha l'età. Il Festival di Sanremo in bianco e nero 1951-1976" dove protagonista è la canzone italiana, da sempre colonna sonora di tutti i grandi amori, negli scatti fotografici dell'Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo.

Il costo è di 5 euro a persona, escluso biglietto d'ingresso, ed è prevista la prenotazione entro il martedì precedente alle ore 16:00 scrivendo a torino@gallerieditalia.com.

Oltre all'esposizione dedicata al Festival di Sanremo, i visitatori potranno vedere alle Gallerie d'Italia a Torino anche la mostra 'Luca Locatelli. The Circle', in corso fino al 18 febbraio, con fotografie che raccontano storie emblematiche di 'economia circolare' che aprono il dibattito sulla transizione ecologica e sullo stato del pianeta.

Alle Gallerie d'Italia – Vicenza alle ore 18:30 verrà proposto l'itinerario inedito Love is in the hair tra le opere d'arte della mostra "Le trecce di Faustina. Acconciature, donne e potere nel Rinascimento". A partire dal legame che unisce Berenice e Tolomeo, la narrazione approfondisce alcune celebri coppie dalla Roma imperiale alla Corte rinascimentale. L'arte di amarsi e di acconciarsi come sinonimo di sensualità, libertà e potere.

Il costo è di 5 euro a persona, escluso biglietto d'ingresso, ed è prevista la prenotazione obbligatoria al Numero Verde 800.167619 o vicenza@gallerieditalia.com

Anche la Casa Museo dell'Antiquariato Ivan Bruschi ad Arezzo, parte del patrimonio di Intesa Sanpaolo, aderisce alla promozione di ingresso ridotto 2x1 e propone tre appuntamenti, alle ore 17:00, 18:00 e 19:00: una speciale visita guidata sul tema della passione attraverso il collezionismo e le opere d'arte. A Casa Bruschi con amore è un percorso che permetterà di scoprire una selezione di opere dell'antiquario Ivan Bruschi dedicate al tema dell'amore e della passione: aneddoti, segreti e curiosità da seguire in coppia, ma anche da soli o con gli amici. La visita si concluderà con una dolce sorpresa per tutti i partecipanti. Il costo è di 5 euro a persona, escluso biglietto d'ingresso, ed è consigliato prenotare al numero 0575 354126 o scrivendo a info@fondazioneivanbruschi.it

2. Hayez. L'officina del pittore romantico - GAM, Torino

Anche la GAM di Torino offre una speciale promozione per celebrare l'amore all'insegna dell'arte, visitando la grande mostra dedicata a Francesco Hayez, "Hayez. L'officina del pittore romantico". Acquistando online o in biglietteria due biglietti per il 14 febbraio, entrambi saranno a metà prezzo

Hayez a Torino

Francesco Hayez (Venezia, 1791 - Milano, 1882). Il consiglio alla vendetta, 1851. Olio su tela, cm. 237 x 178. Vienna, Sammlungen des Fuersten von Liechtenstein

Oltre alle opere inedite o poco viste, si possono ammirare in mostra alcuni dei capolavori più popolari, come La Meditazione dei Musei Civici di Verona - Galleria d'Arte Moderna Achille Forti e l'Accusa segreta dei Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia, cui è accostato Il Consiglio alla Vendetta, prestigioso prestito proveniente da Liechtenstein. The Princely Collections, Vaduz–Vienna. Attraverso dieci sezioni in successione cronologica, il percorso espositivo inizia dagli anni della formazione tra Venezia e Roma, dove Hayez ha goduto della protezione e dell'amicizia di Canova, fino alla prima affermazione a Milano e alle ultime prove della maturità.

La mostra rievoca l'intensa vicenda biografica e il percorso creativo dell'artista, indiscusso protagonista del Romanticismo.

Orario di apertura dalle 10:00 alle 18:00 (ultimo ingresso un'ora prima)

3. San Valentino al MUDEC, Milano

Anche il Museo delle Culture di Milano quest'anno vuole rendere speciale il giorno di San Valentino consentendo di visitare le proprie mostre con la formula 2x1. Acquistando un biglietto online o in biglietteria per il 14 febbraio, ne avrai uno in omaggio da condividere con la tua persona speciale! La promozione è valida solo per gli ingressi in data 14 febbraio.

Ricordiamo che in questo periodo al Mudec è possibile ammirare le fotografie del fotografo internazionale Martin Parr, nella mostra inagurata da pochi giorni "Martin Parr. Short & Sweet". Con oltre 200 scatti tra cui oltre 60 tra medi e piccoli formati scelti e selezionati dall'autore e presentati insieme a un'intervista inedita a cura della storica e critica della fotografia Roberta Valtorta, si può ripercorrere la carriera di uno dei più famosi fotografi contemporanei. Il progetto espositivo, visitabile fino al 30 giugno 2024, è curato direttamente dall'artista insieme a Magnum Photos.

Martin Parr al Mudec

Il Mudec ospita anche la mostra "Rodin e la danza", con un percorso espositivo inedito e originale, che racconta il fascino e la forte influenza creativa che la danza esercitò sul genio artistico di Auguste Rodin: un circolo virtuoso in cui la danza, da un lato, fu musa ispiratrice per l'artista nei primi del Novecento, dall'altro trova ancora oggi ispirazione dalle sue opere "danzanti", uniche e attuali. Avvalendosi della preziosa collaborazione del Museo Rodin, vengono esposte per la prima volta in Italia quindici statuine di danzatrici dedicate dall'artista francese a "Movimenti di danza".

4. Speciale San Valentino al Museo Borgogna, Vercelli

Ricomincia la nuova stagione di EmozionArti, la rassegna di incontri laboratoriali in Museo per il benessere. Il primo appuntamento sarà il 16 febbraio con "CurArti" condotto dal dottor Angelo Crea con Cinzia Lacchia. 

A San Valentino il Museo dedica speciali proposte alle coppie:

  • Da martedì 13 a domenica 18 febbraio. Ingresso in coppia con un solo biglietto con photo corner #baciamocialBorgogna: se entrate in due venite a scattarvi una fotografia davanti ad uno dei nostri capolavori, sarà uno splendido ricordo del vostro pomeriggio in Museo!
  • Da martedì 13 a sabato 17 febbraio. Juke box dell'Amore: venite in Museo in due e scegliete il breve approfondimento tematico che fa per voi... una delle nostre guide vi accompagnetrà alla scoperta dell'opera che avete selezionato (compreso nel biglietto d'ingresso).
  • Domenica 18 febbraio, ore 17. Love songs in the dark. Concerto al buio di Lorenzo Montanaro (violoncello) e Luigi Mariani (pianoforte). Quando tutte le luci si spengono, è allora che si inizia ad ascoltare per davvero. Il buio può essere una coperta, un custode silenzioso, complice di piccoli e inconfessabili segreti. In questo caso, ad agire nell'oscurità, sono due musicisti che del buio hanno una certa pratica, essendo artisti con disabilità visiva. Questa condizione li ha portati a vivere ed esplorare la musica da una prospettiva particolare. E le loro esperienze ci ricordano che a volte può essere bello socchiudere gli occhi e lasciarsi prendere per mano, scoprendo che il buio non fa poi così paura, anzi... "LOVE SONGS IN THE DARK" è uno strano viaggio musicale che spazia da Robert Schumann allo Spiritual nero alla sinuosa nostalgia di Astor Piazzolla.
Museo Borgogna

In collaborazione con Officina Anacoleti partner della rassegna "Concentrica" a cura del "Teatro della Caduta" di Torino e della Società del Quartetto. Prenotazione al 389.2116858. Biglietto singolo 20 €, speciale coppia 30 €.

5. Museo Santa Caterina, Treviso

A Treviso nella Festa degli Innamorati è diventata una tradizione baciarsi al Museo, con immancabile e indimenticabile selfie. L'Amore e Psiche di Antonio Canova, tre anni fa, Adamo ed Eva di Arturo Martini, lo scorso anno. Per questa edizione due autentici capolavori di Alberto Martini, i ritratti davvero emblematici di una grande, "impossibile", storia d'amore: quella tra Wally, figlia secondogenita del maestro Arturo Toscanini, e il conte Emanuele di Castelbarco, biondo nobiluomo ben più attempato della frizzante figlia del compositore e, cosa peggiore, già da tempo sposato e padre di 3 figli. Tra loro fu subito colpo di fulmine. 

La determinazione di Wally portò al lieto fine: nel 1931 Emanuele si separò dalla moglie e chiese la nazionalità ungherese (stratagemma ideato con l'aiuto di Gabriele D'Annunzio) per potersi unire a Wally Toscanini, mettendo anche così a tacere le chiacchiere attorno a quella relazione scandalosa per quei tempi.

Castelbarco rappresenta così il nome dell'amore proibito e ostinato da parte di Wally, ma anche l'esempio più manifesto di emancipazione, di moderna determinazione della propria volontà rispetto a quella paterna e della società in generale, con il lieto fine: uscito dai margini dello scandalo, il blasonato, affascinante e assai più vecchio di lei, coniugato e con prole, Emanuele si legò a Wally in matrimonio, celebrato in Ungheria, dal quale nacque Emanuela.

Un selfie accanto a questi due innamorati è davvero speciale e non potrà, quindi, che essere di buon auspicio!

Il potente ritratto che ha dedicato Alberto Martini a Wally è opera considerata tra i capolavori italiani del Deco. Si tratta di un grande pastello alto 131 centimetri e largo 204, del 1925. 

Wally, Arturo Martini

Arturo Martini, ritratto di Wally Toscanini, 1925

Anche Emanuele di Castelbarco fu ritratto da Alberto Martini nello stesso 1925, e appare come un posato, affascinante nobiluomo del tempo, vestito da cavaliere con una appariscente giacca rossa e con un gruppo di libri poggiati sul tavolo alla destra (cavalli e libri, le sue passioni), in un grandioso pastello di 238 x 130 cm

Wally, va ricordato, non fu solo una ragazza ribelle e bellissima, una donna controcorrente. Il suo carattere, la sua determinazione, le sue relazioni sociali le mise a servizio di molte cause, dalla Resistenza, a Nomadelfia, al sociale, alla raccolta fondi per la rinascita e l'attività del Teatro alla Scala.

Una grande donna e non solo una bella donna! E su questo binomio si muove la mostra "Donna in scena. Boldini Selvatico Martini" che sarà a Santa Caterina dal 13 aprile.

Apertura: dal 9 al 14/02 (chiuso il lunedì), 'per l'entrata coppia, paghi uno!' – il giorno 11/02 apertura straordinaria gratuita.

Info, prenotazioni e visite guidate: prenotazioni@visitmuseumtreviso.com - T 0422 658951

6. San Valentino 2x1 al Mart e Galleria Civica di Trento

Il 14 febbraio 2024 per tutte le coppie che visitano il Mart, Casa Depero e la Galleria Civica di Trento è previsto un ingresso omaggio.

Ricordiamo che al Mart di Rovereto è ancora in corso la mostra "L'uomo senza qualità. Gian Enzo Sperone collezionista". Per la prima volta tutte insieme, 400 opere provenienti dalla straordinaria collezione privata di Gian Enzo Sperone.

Per conoscere le altre esposizioni visitabili al Mart continua a leggere ›.

7. Al Forte di Bard all'insegna dell'arte e del buon gusto

Il Forte di Bard, gioiello architettonico situato nel cuore della Valle d'Aosta, apre le sue porte a tutte le coppie di innamorati per un San Valentino davvero speciale. Mercoledì 14 febbraio 2024, la fortezza si trasforma in una cornice suggestiva per una serata romantica all'insegna della cultura e del buon gusto.

Klimt a Forte di Bard

Alle ore 19:30, nella Cappella del Forte, avrà inizio una visita guidata alla mostra "Gustav Klimt, le avventure di un capolavoro". Un'occasione imperdibile per ammirare da vicino il celebre "Ritratto di Signora", esposto per la prima volta in Italia, e per immergersi nell'affascinante universo del pittore austriaco.

Al termine della visita guidata, i visitatori potranno liberamente esplorare la mostra fotografica "Gian Paolo Barbieri", un omaggio al grande maestro italiano della fotografia di moda.

La serata proseguirà con una cena raffinata, servita alle ore 21:00 nelle suggestive sale della Polveriera. Un menù speciale, ideato per l'occasione, delizierà i palati più esigenti, creando un'atmosfera intima e romantica.

Qui info e prenotazioni.

8. Galleria dell'Accademia di Firenze: Art Inspires Love

La Galleria dell'Accademia di Firenze vi aspetta, mercoledì 14 febbraio, per trascorrere San Valentino, la festa degli innamorati, nelle sale del museo con ART INSPIRES LOVE, un'iniziativa nata l'anno scorso, alla scoperta di quelle opere che raccontano proprio l'Amore. Tutte le coppie sono inviate a fotografarsi davanti alle stesse usando l'hashtag #artinspireslove.

Nella Gipsoteca si trovano i ritratti in gesso del compositore ungherese Franz Liszt e di Marie Catherine Sophie de Flavigny, contessa d'Agoult, che furono amanti e dalla loro relazione, durata dal 1835 al 1839, nacquero tre figli.

Alla figura di Amore - Cupido, Bartolini ha dedicato molte delle sue sculture e qui, sempre nel vasto salone dal sapore ottocentesco della Gipsoteca, se ne trovano vari esempi. Lascia incantati una sua straordinaria opera, il Tavolo detto degli Amori o dei Genii, eseguita per Anatolij Demidov, la cui versione in marmo è al Metropolitan Museum of Art, a New York. 

Tanti altri sono i capolavori conservati nella Galleria che evocano l'Amore. Il Pontormo ce lo ricorda nel dipinto su tavola del 1533, con Venere e Cupido, ispirato al cartone preparatorio di Michelangelo per le sculture della sacrestia Nuova di San Lorenzo. 

In questo breve percorso a tema, non si può saltare la saletta del Quattrocento dove, Giovanni di ser Giovanni, detto lo Scheggia, fratello di Masaccio, celebra, con dovizia di particolari, la Danza di una festa nunziale, o meglio il momento quando la sposa, accompagnata dai suoi famigliari, varca la soglia della casa dello sposo.

Ma non finisce qui e il pubblico potrà divertirsi a scovare altri particolari o soggetti legati all'Amore!

L'orario di apertura della Galleria dell'Accademia di Firenze è dalle 8.15 alle 18.50 (ultimo ingresso 18.20).

9. La settimana di San Valentino alla Galleria Borghese

Dal 13 al 18 febbraio la Galleria Borghese vi fa innamorare!

"La dea dell'Amore: i mille volti di Venere" è il titolo dell'iniziativa speciale che dedichiamo alla festa degli innamorati.

Galleria Borghese - San Valentino

Tutti i giorni dalle 16.00 alle 19.00 il museo offre degli approfondimenti tematici alla scoperta dei mille volti di Venere. Dea dell'amore, della bellezza, della fertilità naturale, sensuale o pudica, capricciosa o suadente, Venere trova ampio spazio nell'immaginario degli artisti e dei committenti, come è testimoniato dalla sua diffusa presenza nella collezione Borghese. Gli approfondimenti si svolgeranno nella sala X, il cosiddetto Gabinetto delle Veneri, posto al primo piano del museo, e nella sala I, al piano terra, dedicata a Paolina Borghese come Venere Vincitrice, apoteosi dell'eterno potere fascinatorio della dea e celebrazione del genio di Canova.

Inoltre, nella settimana di San Valentino i visitatori della Galleria Borghese sono invitati a partecipare al social contest "Scatta l'amore in Galleria!". Basta immortalare un gesto, un momento o un'opera legata all'iniziativa e pubblicarla sul proprio canale Instagram taggando @galleriaborgheseufficiale e #borgheseinlove. Le immagini saranno condivise nelle stories dell'account ufficiale del museo e la più bella verrà premiata con You and me, la membership card della Galleria Borghese dedicata alle coppie.

L'iniziativa è gratuita, salvo il costo del biglietto di ingresso al museo e della prenotazione obbligatoria.

Per acquistare il biglietto visita questa pagina oppure chiama il numero +39 06 32810.


La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Pubblicato il

Itinerarinellarte.it