Mario Schifano. Compagni in un'oasi sotto il cielo stellato

  • Quando:   17/04/2024 - 19/05/2024
  • evento concluso

Arte contemporaneaMostre a Milano


Mario Schifano. Compagni in un'oasi sotto il cielo stellato
Mario Schifano, Inevitabile viaggio a Marrakesh, 1968, smalto e spray su tela 400x400cm polittico (particolare) ©ArchivioMarioSchifano

Il 17 aprile a Milano, allo Spazio Roseto, apre la mostra "Mario Schifano. Compagni in un'oasi sotto il cielo stellato", a cura di Monica Schifano e Marco Meneguzzo, che per la prima volta presenta dipinti realizzati dal grande artista tra il 1966 e il 1968 e mai esposti al pubblico fino oggi: da "Inevitabile viaggio a Marrakesh" a "Compagni" (bacio), del 1968, Oasi (o Palme) del 1967, Senza titolo (palma, stelle, falce e martello), 1967-68 fino a "Tutte stelle" del 1967. "Un unicum, una prospettiva assolutamente nuova nella pur vastissima serie di mostre dedicate all'artista – afferma Meneguzzo, membro della commissione dell'Archivio Opere – con opere di grandi dimensioni, realizzate appositamente per personaggi che come lui stavano vivendo le stesse sensazioni, e mai più esposte da allora...".

La mostra, aperta dal 17 aprile al 19 maggio 2024, è promossa da Roseto e Harves, nuova società specializzata nell'intermediazione di proprietà di pregio del segmento luxury real estate sostenuta da Hopafin, holding leader in Italia e una delle più importanti in Europa a governo di un gruppo con core business nel settore immobiliare e creditizio, e organizzata da Art Relation di Milo Goj, società leader nella consulenza a 360° per il mondo dell'arte, in collaborazione con l'Archivio Mario Schifano.

Tutte stelle, otto tele – mai viste, mai fotografate e mai esposte ad oggi – sono state realizzate da Mario Schifano per coprire pareti e soffitto di una stanza (un soppalco) in casa della principessa Patrizia Ruspoli a Roma. Schifano immaginò questo spazio come un luogo immersivo, completamente avvolti dalle stelle in una sensazione di movimento, di leggerezza e di esaltazione dei sensi. La mostra riproduce fedelmente quella stanza realizzata da Schifano, e i visitatori potranno entrarci e vivere le stesse emozioni circondati dalle opere. In catalogo anche l'unica foto d'epoca esistente che ritrae Patrizia Ruspoli in quella stanza, immersa fra i dipinti murali di grande impatto.

Tutte stelle

MarioSchifano, Tutte stelle (soffitto, stanza), 1967, smalto e spray su tela di 218x163,5cm ©ArchivioMarioSchifano... leggi il resto dell'articolo»

Schifano si ispirò a esperienze personali, visioni psichedeliche e miti, creando opere che esploravano la dimensione onirica e fantastica della realtà. In particolare, questa serie, riporta l'artista alla sua nascita ad Homs, in Libia, alle notti trascorse da bambino ad ammirare le stelle e le palme. Le stelle, di diverse dimensioni e colori, sono rappresentate in modo vario, alcune luminose e scintillanti, altre più distanti e sfocate. Anche per questo Tutte stelle è considerato uno dei capolavori dell'arte contemporanea italiana ed è rimasto un punto di riferimento per gli appassionati d'arte e gli studiosi di Schifano, a conferma del suo straordinario talento nel trasformare gli spazi attraverso l'arte.

Altro capolavoro esposto per la prima volta è "Inevitabile viaggio a Marrakesh", polittico composto da otto tele, una delle opere più significative e suggestive dell'artista italiano, appartenente a un ciclo che si ispirò proprio a questo viaggio. Schifano visitò Marrakesh nel 1969 e rimase affascinato dall'atmosfera vibrante e dai colori intensi della città marocchina. Il suo soggiorno a Marrakesh influenzò profondamente la sua produzione artistica successiva, portando alla creazione di opere che riflettevano l'esperienza sensoriale e l'energia della città.

Il percorso della mostra prosegue con un altro inedito, Oasi (palma su fondo rosso e stelle) del 1967 e la serie "Inizio moduloCompagni Compagni" del 1968, imponenti dipinti in cui Schifano è influenzato dalla cronaca del suo tempo. Le opere raccontano dell'energia, della vitalità e dell'azione di quel periodo storico che l'artista fa confluire in sagome che non rappresentano manifesti politici, ma vere e proprie icone di quegli anni. Fra queste anche Compagni (bacio), 1968, mai esposta sino ad oggi.

"La mostra riguarda un periodo breve e intenso di Schifano, che lo vedeva da un lato impegnato a vivere, a condividere e a registrare in pittura i cambiamenti nel costume – a partire dalla conquistata libertà nelle relazioni e dalla liberazione sessuale – dall'altra a sondare i movimenti della contestazione politica, a partire dagli slogan di ispirazione maoista – afferma il curatore della mostra, Marco Meneguzzo -. Tra il 1966 e il 1970 Schifano vive la sua personale rivoluzione producendo cicli di opere come "Tutte stelle", "Oasi" (più noto come "palme") e "Compagni Compagni" esplicito riferimento alla contestazione del '68. Ma la novità della mostra sta nell'averli messi insieme in un'unica grande narrazione mai sperimentata prima: aver costruito un "super racconto" accostando questi tre temi come fossero le componenti di un unico paesaggio (ben visibile in mostra) costituisce un unicum e una prospettiva assolutamente nuova nella pur vastissima serie di mostre su di lui. Di più, in mostra sono esposte opere di grandi dimensioni, realizzate appositamente per personaggi che come lui stavano vivendo le stesse sensazioni, e mai più esposti da allora, come la stanza "Tutte stelle" – dal pavimento al soffitto un ambiente psichedelico – realizzato per Patrizia Ruspoli".

"Siamo orgogliosi di ospitare questa mostra nel nostro spazio, un ex convento, gioiello nascosto nel cuore di Milano. Ristrutturato e restylizzato, il chiostro è ora diventato uno spazio privilegiato per sviluppare connessioni tra l'universo artistico e il contesto cittadino – afferma Andrea Pasquali, Amministratore Delegato di Hopafin S.P.A. -. La nostra società, specializzata nella locazione di immobili di proprietà, da tempo è impegnata a sostenere l'arte e la cultura sia attraverso eventi nel quartier generale di Corso Garibaldi 95, sia investendo in una propria collezione di arte contemporanea. Questa esposizione, comprendente dipinti di Schifano provenienti da varie collezioni private e opere di proprietà di Roseto, coincide con il lancio di HARVES, nuovo brand del segmento luxury real estate, società sostenuta dalla solida holding Hopafin SpA che si occupa dell'intermediazione di immobili di pregio e condivide la propensione all'eleganza e all'estetica, ma anche il valore di creare legami autentici e permanenti con i propri clienti".

"ArtRelation, nata nel 2009, ha l'ambizione di creare un legame tra impresa e arte e l'organizzazione della mostra "Compagni in un'oasi sotto un cielo stellato", rappresenta la massima espressione della filosofia del mecenatismo artistico-culturale – afferma Milo Goj, fondatore e CEO di Art Relation -. In questa occasione, due mondi, quello dell'impresa e quello dell'arte, hanno lavorato insieme per arrivare a un progetto di alto profilo che contribuisca alla conoscenza e all'apprezzamento di un Maestro della grandezza di Mario Schifano, uno degli artisti più amati e più apprezzati (non solo dagli addetti ai lavori) del dopoguerra".

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Mario Schifano. Compagni in un'oasi sotto il cielo stellato

Milano - Spazio Roseto

Apertura: 17/04/2024

Conclusione: 19/05/2024

Organizzazione: Art Relation di Milo Goj con l'Archivio Mario Schifano

Curatore: Monica Schifano e Marco Meneguzzo

Indirizzo: corso Garibaldi 95 - Milano

Orari: dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00

Anteprima stampa venerdì 12 aprile ore 10.00 – 16.00 (open)



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporaneamostre Milano

Ivano Fabbri. La sala dei Molteplici

La PoliArt Contemporary di Milano, dal 30 maggio al 14 settembre 2024, presenta "Ivano Fabbri. La sala dei Molteplici". leggi»

30/05/2024 - 14/09/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Antonio Cursano e Rachele Bianchi. Dolore e Resurrezione

Dal 24 maggio al 2 giugno 2024 l'Archivio Rachele Bianchi a Milano ospita la mostra di Antonio Cursano e Rachele Bianchi. leggi»

24/05/2024 - 02/06/2024

Lombardia

Milano

su prenotazione al link

Arte contemporaneamostre Milano

L’arte di collezionare. Non si fa in tempo ad avere paura

Dal 29 al 31 maggio 2024, Deutsche Bank a Milano – Bicocca ospita "L'arte di collezionare. Non si fa in tempo ad avere paura", evento nell'ambito di MuseoCity Spin-off. leggi»

29/05/2024 - 31/05/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

"Lady Oscar" al Museo del Fumetto

Il Museo del Fumetto "Wow Spazio Fumetto" in viale Campania a Milano, in occasione dei 45 anni di uscita, in Italia, del cartone "Lady Oscar", espone due dipinti di Albert Edwin Flury. leggi»

25/05/2024 - 15/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Paolo De Stefani. Sezione Aurea

Galleria Manifiesto Blanco presenta la mostra personale di Paolo De Stefani "Sezione Aurea - Luogo ancestrale. Forma architettonica. Spazio vuoto". leggi»

24/05/2024 - 22/06/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Claudio Onorato. Semplici prodigi

Il prossimo mercoledì 29 maggio, presso ON HOUSE MILANO, sarà inaugurata la mostra dell'artista Claudio Onorato dal titolo "Semplici prodigi". leggi»

29/05/2024 - 12/07/2024

Lombardia

Milano

Architettura Designmostre Milano

Gae Aulenti (1927-2012)

Dal 22 maggio 2024 al 12 gennaio 2025 Triennale Milano presenta la mostra Gae Aulenti (1927-2012), realizzata in collaborazione con l'Archivio Gae Aulenti. leggi»

22/05/2024 - 12/01/2025

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Cesare Fullone. Per Aspera ad Astra

La serie Soldati di Cesare Fullone torna dal 29 maggio al 29 giugno 2024 a Milano da galleria Fabbrica Eos e al Comune di Milano. leggi»

29/05/2024 - 29/06/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

In Contemporanea

Dal 28 maggio al 27 giugno 2024, Spazio HUS accoglie la mostra collettiva "In Contemporanea", a cura di Denis Jovanovic Romagnoli. leggi»

28/05/2024 - 27/06/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero