What? A homage to Alessandro Mendini by Philippe Starck

  • Quando:   16/04/2024 - 16/06/2024

Arte contemporanea DesignMostre a Milano


What? A homage to Alessandro Mendini by Philippe Starck
What? Delfino Sisto Legnani DSL Studio © Triennale Milano

Triennale Milano e Fondation Cartier pour l'art contemporain presentano, nell'ambito del loro partenariato culturale, un doppio omaggio ad Alessandro Mendini, architetto, designer, artista e teorico che ha segnato le rivoluzioni del pensiero e del costume del Novecento e del nuovo millennio.

Oltre alla retrospettiva Io sono un drago. La vera storia di Alessandro Mendini (13 aprile –13 ottobre 2024) – realizzata in collaborazione con l'Archivio Alessandro Mendini, curata da Fulvio Irace, con progetto di allestimento firmato da Pierre Charpin – Triennale Milano ospita nell'Impluvium, dal 16 aprile al 16 giugno 2024, un'installazione ideata da Philippe Starck.

La retrospettiva e l'installazione – due progetti inediti, pensati appositamente per gli spazi del Palazzo dell'Arte – nascono dallo stretto legame che sia Triennale sia Fondation Cartier hanno intrattenuto con Mendini. Tra i progetti realizzati da lui in Triennale l'installazione Architettura sussurrante (1979) nell'ambito della 16a Esposizione Internazionale, la mostra Quali Cose Siamo (2010), il Teatro dei Burattini (2015), progettato con il fratello Francesco e collocato nel giardino di Triennale. Con la mostra Fragilisme (2002) alla Fondation Cartier, Alessandro Mendini ha elaborato uno dei concetti fondanti del suo pensiero teorico. Dieci anni dopo è stato invitato a concepire l'allestimento di Histoires de voir, nonché a immaginare opere site-specific e partecipare a mostre della Fondation Cartier in tutto il mondo. Numerose opere di Mendini sono presenti nelle collezioni delle due istituzioni.

L'installazione di Philippe Starck
Dal 16 aprile al 16 giugno 2024 nell'Impluvium di Triennale Milano è visibile What? A homage to Alessandro Mendini by Philippe Starck, una installazione site-specific ideata da Philippe Starck, commissionata e presentata da Triennale Milano e Fondation Cartier. Tra i più brillanti progettisti del nostro tempo, Starck ha condiviso con Alessandro Mendini esperienze creative e professionali.

What? è un'installazione immersiva che porta i visitatori nel subconscio e nell'universo creativo di Mendini attraverso gli occhi visionari di Philippe Starck. Un viaggio impressionistico, guidato da suoni e immagini in costante trasformazione.
"Ho un debito verso Triennale e uno verso Alessandro." – sottolinea Philippe Starck – "Da giovane a Milano, Triennale è stata per me una grande rivelazione. Ero completamente affascinato da questo edificio, che mi schiariva le idee. Alessandro mi è sempre molto piaciuto. Prima che un essere umano, era un'idea, una sensazione, una vibrazione osmotica che volevo ricreare attraverso l'installazione concepita come un'esperienza immersiva nel cervello di Alessandro Mendini."... leggi il resto dell'articolo»

Il progettista francese ha coinvolto nel progetto Soundwalk Collective, collettivo di artisti e musicisti fondato da Stephan Crasneanscki e riconosciuto a livello internazionale per i suoi concept album, installazioni sonore e performance dal vivo, spesso in collaborazione con artisti, musicisti e scrittori tra i quali, di recente, Jean-Luc Godard, Nan Goldin e Patti Smith.

Triennale Milano e Fondation Cartier hanno in più occasioni collaborato con Philippe Starck, alcuni suoi lavori sono parte della collezione permanente di Triennale e sono stati presentati in numerose mostre. Starck ha inoltre collaborato con Fondation Cartier fin dall'inizio della vita dell'istituzione, partecipando nel 1985 alla mostra Vivre en couleur.

Alessandro Mendini
Alessandro Mendini (1931-2019), architetto, designer, artista e critico, è nato a Milano. È stato uno dei teorici e promotori del rinnovamento del design italiano. Interessato a scrivere e a teorizzare, oltre che disegnare, ha diretto le riviste "Casabella" (1970-1976), "Modo" (1977-1981) e "Domus"(1980-1985; 2010-2011). Sul suo lavoro e su quello compiuto con Alchimia sono uscite monografie in varie lingue. Ha realizzato un mondo fiabesco di oggetti, mobili, ambienti, pitture, architetture. Ha collaborato con compagnie internazionali ed è stato consulente di varie industrie, anche nell'Estremo Oriente. Membro onorario della Bezalel Academy of Arts and Design di Gerusalemme, gli sono stati attribuiti tre Compassi d'Oro per il design (1979, 1981, 2014), ed è stato insignito delle onorificenze Chevalier des Arts et des Lettres in Francia, Architectural League di New York e l'European Prize for Architecture 2014 a Chicago. Ha ricevuto quattro lauree Honoris Causa a Milano, a Parigi, a Wroclaw in Polonia e a Seoul in Corea. Suoi lavori si trovano in vari musei e collezioni private. Il suo lavoro sembra avere due anime: una solitaria e introversa e una votata all'attività di gruppo. Sono infatti molte le opere fatte da solo, ma pure molte con gruppi da lui costituiti. Ha fondato l'Atelier Mendini nel 1989 insieme al fratello architetto Francesco Mendini con cui ha progettato il Museo di Groningen in Olanda, le Stazioni dell'Arte della Metropolitana di Napoli in Italia e edifici pubblici e privati in Europa e in Asia.

Philippe Starck
Philippe Starck, creativo di fama mondiale dall'inventiva poliedrica, è sempre focalizzato sull'essenziale. La sua visione presuppone che la creazione, qualunque forma assuma, debba migliorare la vita del maggior numero possibile di persone. Questa filosofia lo ha reso un antesignano del concetto di "design democratico", di cui è tuttora un esponente di spicco. Impiegando il suo prolifico talento nei settori più disparati – dai prodotti di uso quotidiano (mobili, spremiagrumi, biciclette elettriche e persino una turbina eolica), all'architettura (hotel e ristoranti concepiti come luoghi stimolanti), all'ingegneria navale e spaziale (yacht, moduli abitativi per il turismo spaziale privato – e spingendo continuamente oltre i confini e i parametri del design, Starck è diventato uno dei creatori più visionari e celebri della scena contemporanea internazionale.

Soundwalk Collective
Soundwalk Collective è la piattaforma di arti sonore contemporanee di Stephan Crasneanscki, fondatore e artista, e Simone Merli, producer. Il gruppo si avvale di una costellazione di artisti e musicisti con i quali sviluppa progetti sonori site- specific e context-specific che affrontano temi concettuali, letterari o artistici. In un percorso che segue linee multidisciplinari, Soundwalk Collective ha coltivato collaborazioni creative a lungo termine con, tra gli altri, la musicista Patti Smith, il regista Jean-Luc Godard, la fotografa Nan Goldin, la coreografa Sasha Waltz e l'attrice e cantante Charlotte Gainsbourg. In questo ambito, la loro pratica si è cimentata con il potenziale narrativo del suono impiegando mezzi diversi, quali installazioni artistiche, danza, musica e film. Tutte le varie forme espressive di Soundwalk Collective sono caratterizzate da un approccio artistico unico. Sia nella creazione di composizioni originali sia nell'uso di registrazioni d'archivio, il suono viene sempre trattato come materiale tattile e poetico, grazie al quale Soundwalk Collective crea narrazioni stratificate capaci di trattare tematiche come la memoria, il tempo, l'amore e la perdita.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: What? A homage to Alessandro Mendini by Philippe Starck

Milano - Triennale Milano

Apertura: 16/04/2024

Conclusione: 16/06/2024

Organizzazione: Triennale Milano e Fondation Cartier pour l'art contemporain

Curatore: Philippe Starck

Indirizzo: Viale Emilio Alemagna, 6 - 20121 Milano

Biglietteria
Biglietto intero: 15 euro / ridotto 12 euro / studenti 7,50 euro
Biglietto giornaliero per visitare tutte le mostre di Triennale Milano: 25 euro

Prevendite: triennale.org
Informazioni per le prevendite: biglietteria@triennale.org T+39 02 72434239

Orari Triennale Milano
Martedì – domenica
11.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 19.00)
Design Week
16 – 21 aprile 2024
Martedì – domenica
11.00 – 21.00 (ultimo ingresso alle 20.00)

Sito web per approfondire: https://triennale.org/



Altre mostre a Milano e provincia

Arte contemporaneamostre Milano

"Lady Oscar" al Museo del Fumetto

Il Museo del Fumetto "Wow Spazio Fumetto" in viale Campania a Milano, in occasione dei 45 anni di uscita, in Italia, del cartone "Lady Oscar", espone due dipinti di Albert Edwin Flury. leggi»

25/05/2024 - 15/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Paolo De Stefani. Sezione Aurea

Galleria Manifiesto Blanco presenta la mostra personale di Paolo De Stefani "Sezione Aurea - Luogo ancestrale. Forma architettonica. Spazio vuoto". leggi»

24/05/2024 - 22/06/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Claudio Onorato. Semplici prodigi

Il prossimo mercoledì 29 maggio, presso ON HOUSE MILANO, sarà inaugurata la mostra dell'artista Claudio Onorato dal titolo "Semplici prodigi". leggi»

29/05/2024 - 12/07/2024

Lombardia

Milano

Architettura Designmostre Milano

Gae Aulenti (1927-2012)

Dal 22 maggio 2024 al 12 gennaio 2025 Triennale Milano presenta la mostra Gae Aulenti (1927-2012), realizzata in collaborazione con l'Archivio Gae Aulenti. leggi»

22/05/2024 - 12/01/2025

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

L’arte di collezionare. Non si fa in tempo ad avere paura

Dal 29 al 31 maggio 2024, Deutsche Bank a Milano – Bicocca ospita "L'arte di collezionare. Non si fa in tempo ad avere paura", evento nell'ambito di MuseoCity Spin-off. leggi»

29/05/2024 - 31/05/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

Cesare Fullone. Per Aspera ad Astra

La serie Soldati di Cesare Fullone torna dal 29 maggio al 29 giugno 2024 a Milano da galleria Fabbrica Eos e al Comune di Milano. leggi»

29/05/2024 - 29/06/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte contemporaneamostre Milano

In Contemporanea

Dal 28 maggio al 27 giugno 2024, Spazio HUS accoglie la mostra collettiva "In Contemporanea", a cura di Denis Jovanovic Romagnoli. leggi»

28/05/2024 - 27/06/2024

Lombardia

Milano

Ingresso libero

Arte modernamostre Milano

Felice Carena

Intesa Sanpaolo apre al pubblico dal 17 maggio al 29 settembre 2024 nel suo museo di Milano delle Gallerie d'Italia, la mostra "Felice Carena". leggi»

17/05/2024 - 29/09/2024

Lombardia

Milano

Arte contemporaneamostre Milano

Steve Hubback. Metalkymist: Forged from Dreams

Per la mostra "Metalkymist: Forged from Dreams" presso ERRATUM di Milano, Steve Hubback presenta nuove creazioni in bronzo, alluminio e acciaio inossidabile. leggi»

04/06/2024 - 05/06/2024

Lombardia

Milano