Domus contemporanea

  • Quando:   22/06/2023 - 26/11/2023
  • evento concluso

Arte modernaArte contemporaneaMostre a TrentoGiorgio de ChiricoEttore SottsassSalvoAlberto SavinioLuigi OntaniFausto MelottiVanessa Beecroft


Domus contemporanea
Domus contemporanea, Ph Mart

Negli spazi della Galleria Civica di Trento il Mart presenta Domus contemporanea. In mostra le opere di 29 autori e autrici moderni e contemporanei che si sono riferiti e hanno reinterpretato l'archeologia e la storia antica. Da Carlo Belli, Giorgio de Chirico, Fausto Melotti, Alberto Savinio a Vanessa Beecroft, Francesco Vezzoli, passando per Andrea Branzi, Mimmo Jodice, Luigi Ontani, Mimmo Paladino, Giulio Paolini, Salvo, Ettore Sottsass Jr.

Il contesto: Tridentum/Trento

Dopo più di vent'anni di lavori, a Trento sono stati recentemente riportati alla luce i resti di una villa di età romana, detta la "villa di Orfeo".
Costruita extra moenia tra il I e II secolo d.C. la domus si trovata poco distante dalla cinta muraria occidentale della città di Tridentum ed è caratterizzata da una pianta rettangolare con un pavimento a mosaico di 56 metri quadrati raffigurante scene del mito di Orfeo.
Dal 2000 la gestione e la riqualificazione del sito archeologico sono stati affidati alla Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento.

In occasione della riapertura della "villa", il Mart organizza negli spazi della Galleria Civica di Trento la mostra Domus Contemporanea. Promossa in sinergia con il Comune di Trento e con l'Azienda per il Turismo di Trento, la mostra è curata da Margherita de Pilati, curatrice del Mart e responsabile della Galleria Civica e da Andrea Viliani, direttore del Museo delle Civiltà di Roma e co-ideatore del programma Pompeii Commitment. Materie archeologiche.

Per la prima volta, inoltre, la Galleria Civica coinvolge quattro gallerie private della città, invitate a proporre il lavoro di alcuni degli artisti da loro rappresentati.
Boccanera Gallery presenta la ricerca di Federico Seppi; Cellar Contemporary partecipa con David Aaron Angeli, Paolo Maria Deanesi Gallery con Michele Parisi; infine lo Studio d'Arte Raffaelli interviene con opere di Nicola Samorì e Carlo Belli. A loro volta, queste gallerie dedicheranno al tema della mostra uno spazio all'interno delle proprie sedi, creando connessioni di senso e omaggiando con i linguaggi della contemporaneità la riapertura dello spazio archeologico cittadino.

La mostra

In un percorso espositivo che sovverte il normale itinerario di visita della Galleria, partendo dal piano interrato e risalendo al piano terra – evocando quindi la dimensione di uno scavo archeologico che riporta dal sottosuolo in superficie le sue scoperte – la mostra Domus contemporanea documenta l'attività di un'ampia e articolata selezione di autori e autrici italiani, moderni e contemporanei, la cui ricerca si è riferita e ha reinterpretato l'archeologia e la storia antica, non solo proponendo molteplici variazioni del classico ma radicandolo nel proprio presente e proiettandolo dal passato al futuro.... leggi il resto dell'articolo»

Nel segno di uno stringente e spesso conflittuale rapporto con la memoria, ma anche nell'orizzonte di una nuova riflessione tra contemporaneità e patrimonio storico, la mostra presenta lavori di David Aaron Angeli, Francesco Barocco, Vanessa Beecroft, Carlo Belli, Luca Bertolo, Antonio Biasiucci, Bn+BRINANOVARA, Andrea Branzi, Giuseppe Canella, Giorgio de Chirico, Patrizio Di Massimo, Mimmo Jodice, Carlo Maria Mariani, Angiolo Mazzoni, Fausto Melotti, Luigi Ontani, Mimmo Paladino, Giulio Paolini, Michele Parisi, Claudio Parmiggiani, Gianni Pettena, Salvo, Nicola Samorí, Alberto Savinio, Federico Seppi, Ettore Sottsass Jr, Nicola Verlato, Francesco Vezzoli, Adolfo Wildt.

Tutti gli artisti e tutte le artiste in mostra intrattengono con la classicità un dialogo fondato su appropriazioni e reinvenzioni, tendono ad acquisire, riscrivendoli, forme, segni, figure e motivi dell'immaginario archeologico e, spesso, evocando la suggestione di un'arte e di una cultura conosciuta solo attraverso le sue rovine, i suoi reperti.

La mostra del resto rende anche omaggio alla tradizione di quel viaggio culturale – il Grand Tour – che dalla seconda metà del XVIII secolo e lungo tutto il XIX secolo condusse i più importanti intellettuali europei e occidentali verso l'Italia quale immenso palcoscenico di una classicità ritrovata, ricordando altresì che questo viaggio iniziava proprio a sud delle Alpi.

Oltre che con l'archeologia e la sua eredità moderna e contemporanea, la mostra dialoga anche con la storia espositiva e il patrimonio collezionistico e l'attività del Mart, confermandone intenzioni e linee di ricerca.
Se da un lato il confronto tra epoche diverse risponde all'indirizzo voluto dal presidente Vittorio Sgarbi, dall'altro numerosi artisti tra quelli presentati in mostra sono già stati esposti e fanno parte delle collezioni al Mart (fra cui de Chirico, Savinio, Melotti, Paolini, Ontani, Parmiggiani, Paladino, Jodice, Barba) o dall'Archivio del '900 (come i materiali appartenenti al Fondo Mazzoni).

Per sottolineare la connessione con la villa romana, un'installazione site-specific dell'artista trentino Federico Seppi è posizionata all'ingresso della stessa: Archeologia urbana. Partendo dal fatto che la villa è oggi situata in pieno centro urbano, circondata da edifici degli anni settanta, l'opera suggerisce una riflessione sulle stratificazioni e la coesistenza di passato e presente, sovrapposti e mescolati.

La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Mostra: Domus contemporanea

Galleria Civica Trento

Apertura: 22/06/2023

Conclusione: 26/11/2023

Organizzazione: MART - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto

Curatore: Margherita de Pilati e Andrea Viliani

Indirizzo: Via Rodolfo Belenzani, 44 - Trento (TN)

Informazioni:

T+39 0461 985511
+ 39 800 397760
civica@mart.tn.it

Orari
Martedì–Domenica 10.00-13.00/14.00-18.00
Lunedì chiuso

Tariffe
Intero: 2 €
Gratuito: Mart Membership, bambini fino a 14 anni

Sito web per approfondire: https://www.mart.tn.it/

Facebook: https://www.facebook.com/martrovereto



Altre mostre a Trento e provincia

Arte contemporaneamostre Trento

Acqua, luce, fuoco. Ettore de Conciliis, Umberto Mastroianni

Tornano a dialogare le opere di Ettore de Conciliis e Umberto Mastroianni, fino al 27 settembre 2024 negli spazi di Palazzo Libera e nel Parco Guerrieri Gonzaga a Villa Lagarina. leggi»

21/06/2024 - 27/09/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte del Rinascimentomostre Trento

Dürer e gli altri. Rinascimenti in riva all’Adige

A Trento, lo spettacolare “caso Dürer”, dal 6 luglio al 13 ottobre 2024 una grande mostra celebra l'incontro tra Dürer e i nordici con l'arte veneta e italiana, originale laboratorio del Rinascimento Alpino. leggi»

06/07/2024 - 13/10/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

Pietro Weber. Guardare Oltre

L'artista Pietro Weber e lo chef stellato Alfio Ghezzi si incontrano, in sintonia tra arte e alta cucina con la mostra "Guardare Oltre", fino al 12 dicembre 2024 al ristorante Senso-Mart di Rovereto. leggi»

12/06/2024 - 12/12/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

Allegoria della felicità pubblica

Dal 28 marzo al 30 giugno 2024 la Galleria Civica di Trento dedica una mostra al tema della felicità pubblica, dal titolo "Allegoria della felicità pubblica". leggi»

28/03/2024 - 30/06/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte modernamostre Trento

Arte e Fascismo

Dal 14 aprile al 1 settembre 2024 il Mart di Rovereto propone la mostra "Arte e Fascismo" che indaga come il regime fascista influì sulla produzione figurativa italiana. leggi»

14/04/2024 - 01/09/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Sculturamostre Trento

Felice Tosalli. Animali di un altro sogno

Da venerdì 29 marzo a domenica 8 settembre 2024 il Mart propone la mostra "Felice Tosalli. Animali di un altro sogno". leggi»

29/03/2024 - 08/09/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

Sciamani. Comunicare con l'invisibile

Fino al 6 ottobre 2024, tre musei, una Fondazione, due sedi, un tema: "Sciamani" a Trento e San Michele dell'Adige. leggi»

17/12/2023 - 06/10/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte contemporaneamostre Trento

Umar Rashid. La Leggenda delle Dolomiti

Umar Rashid, già in arte Frohawk Two Feathers, torna allo Studio d’Arte Raffaelli con la nuova mostra personale “La Leggenda di Dolomiti”. leggi»

21/03/2024 - 16/09/2024

Trentino Alto Adige

Trento

Arte del Rinascimentomostre Trento

Dürer e il Rinascimento nelle Alpi

La grande mostra "Dürer e il Rinascimento nelle Alpi", dal 6 luglio al 13 ottobre 2024, a Trento rivive l'originale laboratorio del Rinascimento Alpino, momento magico della storia dell'arte. leggi»

06/07/2024 - 13/10/2024

Trentino Alto Adige

Trento