Feste con l'arte

Pasqua e Pasquetta al Museo. Ecco dove

Ecco alcune proposte per trascorrere la domenica e il lunedì di Pasqua visitando uno dei tanti splendidi musei e altre sedi espositive permanenti italiane, che sono normalmente aperte con orario festivo.
Amedeo Modigliani, Autoritratto, 1919 olio su tela 100 x 65 cm. Courtesy MAC USP Collection [Museu de Arte Contemporânea da USP Collection, São Paulo,Brazil] (detaglio)

Fortunatamente è ormai diffusa a tutti i principali musei pubblici e privati di considerare Pasqua e Pasquetta alla stregua delle normali giornate festive, offrendo agli appassionati la possibilità di una giornata di festa all'insegna dell'arte e della cultura, particolarmente preziosa in particolare nel caso in cui il maltempo ostacoli le tradizionali gite fuori porta, ma anche per concludere la giornata dopo un pranzo in famiglia o tra amici.

Di seguito segnaliamo solo alcune delle tante strutture espositive aperte in occasione della Pasqua. Raccomandiamo di verificare sempre telefonando o visitando i siti ufficiali dei musei la necessità di prenotare la visita e la disponibilità di posti.

Torino: chiude il giorno di Pasquetta la mostra "Hayez. L'officina del pittore romantico"

Ultimi giorni a disposizione per visitare la grande mostra che la GAM di Torino dedica al genio romantico di Francesco Hayez. Chiuderà infatti con il giorno di Pasquetta, lunedì 1° aprile.

Aperta al pubblico lo scorso 17 ottobre, la mostra è stata già visitata da oltre 81.400 persone, a testimonianza dell'interesse per la maestria del pittore, per i molti capolavori, e anche per l'assoluta originalità del percorso, che per la prima volta pone a confronto i dipinti e i disegni, consentendo di ricostruire e di comprendere il procedimento creativo di Hayez, di svelarne tecniche e segreti e di introdurre il visitatore direttamente nel suo atelier.

Hayez a Torino

Hayez. L'officina del pittore romantico

La mostra presenta oltre 100 opere provenienti da prestigiose collezioni pubbliche e private cui si aggiungono alcuni importanti dipinti dell'artista custoditi alla GAM, come il Ritratto di Carolina Zucchi a letto (L'ammalata) e l'Angelo annunziatore. Oltre alle opere inedite o poco viste, si possono ammirare in mostra alcuni dei capolavori più popolari, come La Meditazione dei Musei Civici di Verona - Galleria d'Arte Moderna Achille Forti e l'Accusa segreta dei Musei Civici del Castello Visconteo di Pavia, cui è accostato Il Consiglio alla Vendetta, prestigioso prestito proveniente da Liechtenstein. The Princely Collections, Vaduz–Vienna.

Per saperne di più e per tutti i dettagli su orari e ingressi leggi la scheda della mostra›.... leggi il resto dell'articolo»

Galleria Nazionale delle Marche: aperta a Pasquetta

Il giorno di Pasqua (31 marzo) il museo statale di Palazzo Ducale a Urbino sarà regolarmente aperto come ogni giorno festivo; a seguire il 1° aprile (Pasquetta) la Galleria sarà aperta in via straordinaria con il consueto orario (orario 8.30-19.15, ultimo ingresso 18.15).

Ricordiamo che fino al 5 maggio è allestita la mostra "Galleria Nazionale delle Marche. L'altra collezione". Curata dal Direttore della Galleria Nazionale delle Marche, Luigi Gallo, e da Valentina Catalucci e Andrea Bernardini, la mostra propone al pubblico la selezione di 60 opere poco note, che in qualche caso si rivelano delle vere e proprie epifanie d'arte.

Galleria Nazionale delle Marche

Per info:
Palazzo Ducale di Urbino - Piazza Rinascimento 13, 61029 Urbino (PU)
Telefono: 0722 2760 - https://gndm.it/

Aperture dei Musei Statali

Sono moltissime le strutture statali aperte anche il giorno di Pasqua. Sul sito del Ministero della Cultura è possibile visionare l'elenco aggiornato. Tra le tante possibilità di visita troviamo numerose Ville e Castelli, i Parchi e Musei archeologici, ma anche il Cenacolo Vinciano e la Reggia di Caserta.

Guarda l'elenco›

Pasqua e Pasquetta alle Gallerie d'Italia Intesa Sanpaolo

Apertura festiva ordinaria il giorno di Pasqua per le quattro sedi museali del Gruppo Intesa Sanpaolo, ma anche apertura straordinaria il giorno di Pasquetta. A Milano lunedì 1° aprile ingresso gratuito in occasione dell'ultimo giorno della mostra "Moroni (1521-1580). Il ritratto del suo tempo". Ecco di seguito tutte le mostre in corso nelle diverse sedi che sono descritte nelle schede dedicate:

Moroni, Ritratto del suo tempo

Moroni (1521-1580). Il ritratto del suo tempo

Pasqua e Pasquetta al Mart di Rovereto

Anche il Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto sarà aperto sia domenica 31 marzo che lunedì 1° aprile con orario dalle 10:00 alle 18:00.
Ricordiamo che oltre al rinnovato allestimento della collezione permanente, fino al 14 aprile viene proposta la mostra dedicata alla nuova generazione di artisti cinesi: "Global painting. La Nuova pittura cinese".

La nuova pittura cinese al Mart

Chi Ming, While there is life, the fight continues, 2022

Pasqua e Pasquetta a Palazzo Reale

Anche Palazzo Reale a Milano è aperto nei giorni festivi di Pasqua e Pasquetta, dalle 10:00 alle 19:30. Ricordiamo le mostre visitabili in questo periodo di cui trovi un approfondimento nel nostro sito:

Museo Novecento, Palazzo Strozzi e Galleria dell'Accademia a Firenze

Apertura con normali orari festivi anche il Museo Novecento di Firenze, che in questo periodo ospita mostre temporanee molto interessanti a partire da quella di recentissima inaugurazione che consente di ammirare l'unico autoritratto eseguito da Amedeo Modigliani. Ecco di seguito l'approfondimento delle varie mostre in corso:

Anche Palazzo Strozzi osserva l'apertura e il normale orario festivo sia domenica 31 che lunedì 1° aprile. Ricordiamo la splendida e importante mostra dedicata ad Anselm Kiefer che ha inaugurato da pochi giorni, di cui puoi leggere la nostra presentazione Anselm Kiefer incanta Firenze con i suoi "Angeli Caduti", e visionare il video della nostra presentazione qui di seguito.

Anselm Kiefer e i suoi "Angeli Caduti"

Iscriviti al nostro canale per non perdere i nuovi contenuti!

Apertura a Pasqua e Pasquetta anche per la Galleria dell'Accademia. Il museo, infatti, sarà aperto regolarmente domenica 31 marzo in occasione della Pasqua dalle 8.15 alle 18.50 (ultimo ingresso 18.20) e straordinariamente aperto Lunedì dell'Angelo 1 aprile, sempre dalle 8.15 alle 18.50 (ultimo ingresso 18.20). In occasione della domenica al museo o delle aperture pasquali sarà possibile visitare, fino al 14 aprile, la mostra Pier Francesco Foschi (1502-1567). Pittore fiorentino che presenta dipinti dimenticati e propone confronti inediti con le opere di Andrea del Sarto come l'accostamento tra il Sacrificio di Isacco del Cleveland Museum of Art, realizzato dal maestro, e la copia su tela dello stesso soggetto eseguita da Foschi, oggi conservata nella Villa di Poggio Imperiale a Firenze.

Galleria dell'Accademia

Galleria dell'Accademia di Firenze - Sala del Colosso - foto Guido Cozzi

L'esposizione con prestiti che vanno dalla Galleria Borghese al Rijksmuseum, dalla Morgan Library al Museo Nacional Thyssen-Bornemisza ha il merito di riunire insieme elementi di polittici smembrati, come ad esempio la Pala della Madonna del Piano, realizzata nel 1539 per il convento di San Benedetto a Settimo (Cascina, Pisa), ricongiunta con le sue predelle.

Ad esclusione di domenica 7 e giovedì 25 aprile, per tutti gli altri giorni è previsto il regolare pagamento del biglietto di ingresso ed è consigliata la prenotazione (al costo di 4 euro) disponibile tramite call center al numero di telefono +39 055 294883 oppure online sul sito ufficiale del Museo al questo link.

Pisa: i "Capolavori dal Philadelphia Museum of Art" anche a Pasqua

Ultime due settimane a disposizione per visitare la mostra allestita a Palazzo Blu "Le Avanguardie. Capolavori dal Philadelphia Museum of Art". L'esposizione ha già richiamato più di 90mila visitatori, per ammirare capolavori di Chagall, Dalì, Matisse, Mondrian, Duchamp, Kandinsky, Mirò e Picasso ed altri grandi artisti delle avanguardie.

Ad aprire il percorso espositivo a Palazzo Blu, è l'Autoritratto (1906) di Picasso venticinquenne. La mostra poi si chiude con un'opera di fortissima suggestione e di alto valore simbolico: la Crocifissione dipinta da Chagall nel 1940. Con l'Europa inchiodata a una nuova croce, e ancora con l'arte a farsi interprete e testimone della storia.

Avanguardie a Palazzo Blu

E' stata prolungata per comprendere anche il lunedì di Pasquetta anche la mostra fotografica "Luciano Frassi. Fine '900. Pisa e il mondo che cambia".

A Pasqua e Pasquetta Palazzo Blu resta aperto con orario 10.00 - 20.00. Leggi di più sulla mostra "Le Avanguardie"›.

Padova: Pasqua con Monet e Matisse a Palazzo Zabarella

Anche Palazzo Zabarella a Padova sarà regolarmente aperto sia domenica 31 marzo che il lunedì di Pasquetta, con i consueti orari. Ricordiamo che è in corso, fino al 12 maggio, la mostre dedicata ai French Moderns e la collezione proveniente dal Brooklyn Museum di New York. Abbiamo dato ampio spazio alla mostra (leggi l'articolo), di cui puoi avere anche un'anteprima visiva guardando questa nostra video-presentazione.

Scopri "Da Monet a Matisse"

Iscriviti al nostro canale per non perdere i nuovi contenuti!

Prato: il Centro Pecci è aperto a Pasqua

Anche il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato prevede l'apertura nei due giorni di festa con i seguenti orari:
31 Marzo (Pasqua): aperto dalle 10:00 alle 19:00 / ingresso a 1€
1° Aprile (Pasquetta): aperto dalle 10:00 alle 19:00

Centro Pecci

Ecco l'approfondimento delle mostre che si possono vedere in questi giorni al Centro Pecci:

Pasqua con gli etruschi a Tarquinia

Pasqua con gli etruschi a Tarquinia insieme alla guida turistica Claudia Moroni, che propone per le feste un'immersione nella storia, nell'arte e nella cultura di questo antico popolo. Il 29 e il 31 marzo e il 1° aprile, alle 10, viaggio nel tempo nell'affascinante sito Unesco della necropoli dei Monterozzi, custode delle tombe a tumulo con camere scavate nel calcare locale, nelle quali è conservata una serie di straordinari dipinti che rappresentano le principali testimonianze della coeva pittura antica. Il 30 marzo, dalle 9,30, la visita inizierà alla necropoli dei Monterozzi, per poi proseguire al Museo archeologico nazionale di Tarquinia che ha sede nel rinascimentale Palazzo Vitelleschi, costruito fra il 1436 ed il 1439 per volontà del cardinale Giovanni Vitelleschi. Il museo ospita una incredibile collezione di vasellami e suppellettili, provenienti dalle tombe aristocratiche scoperte nel corso delle campagne di scavo effettuate sul territorio, ed è anche custode dei famosi cavalli alati, il capolavoro in terracotta simbolo di Tarquinia nel mondo.

Per tutte le informazioni è possibile chiamare il 347 6920574 o scrivere a claumor@hotmail.it.


Scopri altre mostre leggendo anche:


La tua iscrizione non può essere convalidata.
La tua iscrizione è avvenuta correttamente.

Utilizziamo Sendinblue come nostra piattaforma di marketing. Cliccando qui sotto per inviare questo modulo, sei consapevole e accetti che le informazioni che hai fornito verranno trasferite a Sendinblue per il trattamento conformemente alle loro condizioni d'uso

Pubblicato il

Itinerarinellarte.it